20 Giugno 2021 - Aggiornato alle 20:22
CRONACA
A Fanpage parla la vedova del boss di camorra Raffaele Cutolo. Immacolata Iacone: "Non seguite questa strada”
31 Maggio 2021 11:48 —

In un’intervistata a Fanpage.it Immacolata Iacone, vedova dell'ex capo della camorra napoletana Raffaele Cutolo, parla per la prima volta e ripercorre cosa è successo dopo la morte di un "mito" del male che, secondo lei «ha creato lo Stato».

“Lui è morto al 41bis. Io questo voglio dire a questi giovani, di non seguire questi “miti” perché non serve a niente. La sofferenza è tale che è meglio la libertà che questa sofferenza in carcere perché non si arriva a niente. Lui neppure ha vissuto un poco fuori”.

“Quando ho chiamato il carcere mi dissero di poter salire che la salma non era più a disposizione loro e che la potevo anche portare giù, poi siamo stati tre giorni là, un calvario. Non ce l’hanno lasciato toccare, a distanza con presenza di guardie carcerarie, polizia penitenziaria e carabinieri, c'era un misto, era proprio circondato da tante persone.” 

“Non ho fatto mettere neppure i manifesti perché non volevo creare caos perché già il dolore è forte, non volevo creare una sorta di “festa” perché poi ognuno credeva di venire al funerale e voleva sapere per venire al funerale. Allora io ho fatto solo una cosa in famiglia.”

“Penso che una persona è morta, lasciamolo in pace, lasciamolo riposare in pace. Con lui morto è finito tutto, basta.”

“Lui ha subìto, ha pagato la sua pena e ha subìto fino alla fine e nessuno ha il diritto di parlare di lui, nessuno. Per il semplice motivo che nessuno si è messo al suo livello ovvero di stare in una cella. Ha fatto le sue cose e le ha pagate.”

QUI IL VIDEO: https://youmedia.fanpage.it/video/aa/YLCwu-SwZa804Z2B

31 Maggio 2021 11:48 - Ultimo aggiornamento: 31 Maggio 2021 11:48
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi