21 Ottobre 2017 - Aggiornato alle 08:37
POLITICA
Abusivismo, il relatore della legge Marco di Lello (PD) su Facebook "nessuno abbia dubbi sulla parte in cui ho scelto di stare"
03 Ottobre 2017 21:32 —

Su Facebook il segretario della Commissione Bicamerale Antimafia e relatore alla Camera della Legge sulle demolizioni dei manufatti abusivi Marco di Lello, puntualizza la sua posizione sull'argomento: "Rinviata la DDL su Demolizioni Immobili Abusivi di cui sono relatore alla Camera: nelle scorse settimane avevo chiesto una pausa di riflessione. Oggi è arrivata. Grazie al Pd. E non per caso. Seguiranno polemiche: da chi l'ha proposta (Falanga, Ala), da chi la cavalca (Forza Italia) da chi si è svegliato dopo anni di sonno (Bonelli), da chi vede svanire un alibi (più di un Sindaco di mezza Italia). A me questa proposta del Senato non è mai piaciuta. Lo scorso anno alla Camera, grazie al Pd, la modificammo radicalmente: ma se parti da un Condono mascherato per quanto emendi sei sempre lontano dall'idea di tutela del territorio e della Legalità che pure dovrebbe essere patrimonio comune. Quello che mi è più insopportabile però è l'ipocrisia. Io ho fatto la lotta al Condono con tutti i mezzi a mia disposizione. Da assessore regionale. Da dirigente politico. Da parlamentare. Pagando un prezzo salato in termini di consenso. In tanti invece si nascondono ancora oggi  dietro la dizione di "abusi necessità" (ma chi lo giudica?) o la "impossibilità" a demolire opere abusive per carenza di risorse. Una enorme insopportabile bugia. Non è per un problema di mezzi: i soldi non mancano. Alla Cassa depositi e prestiti risulta utilizzato solo per il 55% il Fondo per la demolizione delle opere abusive. Dal 2004, con il DL 269/03, a disposizione dei sindaci ci sono 50 milioni, su un Fondo rotativo che anticipa tutte le spese con commissioni minime da restituire al recupero dei costi . Ma in proporzione rispetto al fenomeno i numeri sono infinitesimali: solo 120 domande nel 2014, la metà l’anno precedente. Un altro Fondo con analoga destinazione è istituito presso il Ministero dell'Ambiente con L. 221/15. Lo Stato cosa dovrebbe fare: arrendersi? O mostrarsi severo verso quella.#MalaPolitica che strizza l'occhio agli abusivi? Apprezzo quelli che fanno la baffaglia per gli abusivi a viso aperto. Li considero Sanfedisti. Come quelli che considerano il Vesuvio una montagna. Nulla in comune con loro ma almeno non si nascondono. Detesto invece i pavidi e gli ipocriti. E la divisione nella Politica italiana è innanzitutto tra questi. Scrivo questo post perché nessuno abbia dubbi sulla parte in cui da sempre ho scelto di stare."

03 Ottobre 2017 21:32 - Ultimo aggiornamento: 03 Ottobre 2017 21:32
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi