20 Novembre 2018 - Aggiornato alle 17:07
SPORT
Ad Udine senza Meret, Chiriches, Luperto, Ghoulam, Younes, Ounas ed Insigne
19 Ottobre 2018 20:02 —

Il Napoli si prepara alla trasferta di Udine, con i friulani avversari nella gara in programma domani sera, valida per la nona giornata di Serie A. Vedremo ancora una volta un Napoli diverso nell’undici titolare, stavolta senza Lorenzo Insigne – era già successo contro il Sassuolo che il numero 24 non partisse titolare – per la prima volta non convocato, per un piccolo problemino fisico. Una grande tegola per Carlo Ancelotti, alla prima gara del nuovo tour de force che lo porterà a disputare sei gare in 20 giorni, quattro di campionato e due di Champions League, quelle contro il PSG. Ai francesi, però, si inizierà a pensare da domenica mattina, perché la priorità è tutta sulla squadra di Velazquez, che fa del contropiede la sua arma. Non può sbagliare il Napoli, in quanto è fondamentale – in questo momento – tenere il passo della Juventus, in attesa di poter approfittare di un passo falso, eventuale, dei bianconeri. I tre punti, quindi, sono fondamentali, per riprendere anche il discorso con le vittorie in trasferta interrotto con il ko di Torino nello scontro diretto. Ancelotti dovrà anche valutare lo stato fisico dei molti nazionali reduci – talvolta – da voli transoceanici in coda a partite stressanti. Via al turn over, quindi, che fin qui ha portato beneficio a tutti e buoni risultati. "Le insidie sono solo nel non riuscire magari ad esprimere le nostre potenzialità a pieno. Perché se riusciamo a farlo e se riusciamo a giocare al massimo della nostra espressione è più facile che vinciamo rispetto ad altri risultati", ha detto Re Carlo in conferenza stampa, segnale evidente di come vuole vedere una squadra in grado di giocare a ritmi elevati per portare a casa il risultato pieno in un impianto e contro un avversario che più di una volta ha tirato un brutto scherzo ai partenopei.

Ancelotti non ha convocato Meret, Chiriches, Luperto, Ghoulam, Younes, Ounas ed Insigne. Sarà ancora 4-4-2 con Verdi certo di una maglia da titolare; esterno a sinistra al posto di Zielinski o seconda punta dietro Milik (o Mertens), questo il grande dubbio. Il centrocampo, ovviamente, è condizionato dalla posizione dell’ex Bologna. In porta l’ex Udinese Karnezis, preferito ad Ospina reduce dal volo transoceanico, mentre in difesa possibile turno di riposo per Koulibaly (ha svolto differenziato tutta la settimana ed è diffidato, con la Roma che arriverà al San Paolo la settimana prossima) con Maksimovic accanto ad Albiol.

In casa Udinese, out Badu, Ingelsson, Pezzella e Machis. Nel 4-3-3 di Velazquez, tridente con Pussetto, Lasagna e De Paul, mentre in mediana Fofana – seguito in ottica mercato dal Napoli – l’ex Behrami e Mandragora. Davanti a Scuffet, Stryger-Larsen, Nuytinck, Troost-Ekong e Samir.

Probabili formazioni

Udinese (4-3-3): Scuffet; Stryger-Larsen, Nuytinck, Troost-Ekong, Samir; Fofana, Behrami, Mandragora; Pussetto, Lasagna, De Paul. All. Velazquez

Napoli (4-4-2): Karnezis; Malcuit, Albiol, Maksimovic, Mario Rui; Callejon, Allan, Hamsik, Fabian Ruiz; Verdi, Mertens. All. Ancelotti

Giovanni Spinazzola

19 Ottobre 2018 20:02 - Ultimo aggiornamento: 19 Ottobre 2018 20:02
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi