20 Agosto 2019 - Aggiornato alle 01:26
SPORT
Ancelotti: "Vogliamo imporre il nostro gioco senza fare calcoli"
13 Marzo 2019 22:50 —

Carlo Ancelotti, tecnico del Napoli, ha parlato in conferenza stampa.

"Non faremo calcoli, vogliamo imporre il nostro gioco. Non mi è piaciuto il finale della gara di andata perché abbiamo concesso troppe occasioni. Però è anche vero che abbiamo avuto una dimostrazione di quello che potremmo vivere domani. Il Salisburgo attaccherà e metterà in campo tutta la propria qualità, ma questo non cambierà il nostro atteggiamento. Veniamo qui per imporre il nostro gioco. Il 3-0 è un buon risultato di partenza ma non pensiamo a quello che è stato. Il nostro obiettivo deve essere solo quello di giocare come sappiamo cercando di vincere anche domani”.

Un Napoli un po' sotto tono a Reggio Emilia.

"Contro il Sassuolo non siamo stati brillanti ma quando giochi in campionato nel mezzo di due gare internazionali possono sorgere insidie. È stata una prestazione deludente e per fortuna abbiamo rimediato con un pareggio nel finale".

Teme il fattore casalingo che solitamente esalta Salisburgo?

“Sappiamo che giocheremo in un campo caldo e accogliente con uno stadio in erba naturale, molto ben fatto e siamo certi che ci sono tutte le condizioni per assistere a una bella partita".

Qual è la chiave tattica del match?

"Il Salisburgo è molto bravo sulla prima pressione e possono metterci in difficoltà, però poi di contro se si riesce a superarli nella prima metà campo, poi possono crearsi spazi in avanti. Quindi è una partita che può offrire spunti tattici sempre”.

Preoccupato dell'assenza dei due centrali di difesa titolari?

"Cercheremo di andare in campo con la giusta mentalità, non ho alcun timore per i difensori perché Chiriches è molto affidabile ed esperto e anche Luperto ha sempre dimostrato affidabilità quando ha giocato. Siamo sereni”.

Argomento Insigne.

"Insigne è napoletano, sente molto questa squadra e questa maglia e gli pesa un po’ in più qualche critica o pressione. Ma Lorenzo è tranquillo e questo rientra nella normalità delle cose”.

Infine sul rinnovo contrattuale del Ds Giuntoli.

"Siamo contenti che prosegua con noi e con la Società questo progetto perché è segno di continuità".

Accanto al tecnico, in sala conferenza, c’era Elseid Hysaj.

"Ci vorrà massima attenzione perché giocheremo su un campo difficile. Il Salisburgo ha già dimostrato all'andata che può essere una squadra molto pericolosa in fase offensiva. Domani ci attende una gara di sacrificio e di lotta. Il 3-0 dell'andata non ci deve deconcentrare, bisognerà avere la mentalità dell'andata e cercare di giocare in maniera propositiva sin dall'inizio. Non ci saranno Koulibaly e Maksimovic ma siamo tranquilli perché Chiriches e Luperto hanno forza e qualità. Siamo un gruppo compatto e questa è la nostra migliore arma. Il nuovo corso Ancelotti? Il mister è un grande allenatore che ci trasmette tanto. Io per 6 anni ho avuto sempre lo stesso tecnico, Sarri, e con lui sono cresciuto. Cambiare è importante e sto migliorando ulteriormente con Ancelotti di partita in partita".

Giovanni Spinazzola

13 Marzo 2019 22:50 - Ultimo aggiornamento: 13 Marzo 2019 22:50
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi