13 Dicembre 2018 - Aggiornato alle 06:53
SPORT
ATALANTA-NAPOLI: Serve la squadra ammirata in Champions League
03 Dicembre 2018 11:14 —

L’orologio in casa Napoli segna l’ora del riscatto. I partenopei chiuderanno la 14ma giornata di Serie A nel Monday night ed hanno l’obbligo di ripartire dopo il pareggio modesto contro il Chievo. A Bergamo, però, servirà la squadra ammirata in Champions League, cinica e capace di mettere sotto l’avversario con grande autorità; l’Atalanta, infatti, è squadra ostica, capace di creare più un grattacapo agli azzurri nella gestione Sarri. Il Napoli ha la grande occasione di allungare sull’Inter – fermata in casa della Roma – e ritornare ad otto lunghezze della Juve in attesa, sempre più vana, di un passo falso dei bianconeri. Il potenziale c’è, la voglia di riscatto pure ed Hamsik e compagni dovranno solo mettere in campo una determinazione maggiore, aggredendo la partita e non aspettandola come spiegato da Ancelotti nella conferenza stampa di settimana scorsa contro il Chievo. Errare è umano, perseverare è diabolico ed il Napoli dovrà dimostrare di aver imparato bene a memoria la lezione del San Paolo. C’è, infatti, un campionato da tenere aperto, c’è un sogno da tenere vivo e, soprattutto, c’è la necessità di compiere quello step in più dal punto di vista della mentalità che deve aiutare la squadra a vincere i trofei, quelli importanti.

In casa azzurra Ancelotti non ha convocato il lungodegente Chiriches, oltre a Verdi ed Ounas, con l’esterno finito ko all’ultimo minuto. Ci sarà, invece, Younes, alla sua prima chiamata in azzurro, così come Albiol, anche se non al meglio. Sarà ancora 4-4-2 con un po’ di turn over e dubbi; Milik è favorito su Mertens per una maglia accanto ad Insigne, mentre Maksimovic potrebbe agire da centrale al posto di Raul, con Malcuit a destra ed Hysaj a sinistra. In mediana Hamsik, Fabian Ruiz, Rog e Zielinski si giocano due maglie.

Nell’Atalanta Barrow non convocato, quindi l’ex Zapata sosterrà il peso dell’attacco supportato da Gomez e Rigoni considerata la squalifica di Ilicic. Nel 3-4-2-1 Mancini, Palomino e Masiello davanti a Berisha con De Roon e Freuler a centrocampo; esterni a tutta fascia, invece, Hateboer e Gosens.

Probabili formazioni

ATALANTA (3-4-2-1): Berisha; Mancini, Palomino, Masiello; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Rigoni, Gomez; Zapata.

NAPOLI (4-4-2): Ospina; Malcuit, Albiol, Koulibaly, Hysaj; Callejon, Allan, Zielinski, Fabian Ruiz; Milik, Insigne.

Giovanni Spinazzola

03 Dicembre 2018 11:14 - Ultimo aggiornamento: 03 Dicembre 2018 11:14
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi