29 Maggio 2023 - Aggiornato alle 06:24
CRONACA

Avellino: Carcere, detenuti aggrediscono un agente e un medico

17 Maggio 2023 11:25 — Di Giacomo (Sind.Pol.Penitenziaria) "Il personale è stanco di “volgere l’altra guancia”.

Due aggressioni in contemporanea nel carcere di Avellino - un detenuto ha ferito con un estintore un agente all’occhio ed ha colpito anche l’Ispettore di sorveglianza costretti a ricorrere a cure in ospedale; un altro ha aggredito un medico e danneggiato l’infermeria – fanno del carcere irpino uno dei più pericolosi per il personale penitenziario. È ora di agire. Così Aldo Di Giacomo, segretario S.PP., ricordando le numerose iniziative e le altrettanto numerose sollecitazioni rivolte all’Amministrazione Penitenziaria perché intervenga sulla situazione di particolare ed estrema problematicità di questo istituto. Se la carenza di personale è purtroppo un elemento ampiamente diffuso nelle carceri italiane, qui – aggiunge – la popolazione carceraria manifesta atteggiamenti non solo di aggressione ma di sfida quotidiana agli agenti che, soprattutto a causa della normativa sul reato di tortura, hanno poche possibilità di difesa. Il personale non è più disposto a “volgere l’altra guancia” di fronte ad episodi di brutale violenza e soprattutto ha diritto a svolgere il proprio lavoro in condizioni di sicurezza. Non riusciamo a capire perché la sicurezza è invocata su tutti i posti di lavoro tranne che nelle carceri. Siamo inoltre in attesa di come si traduca in fatti l’annuncio dell’Amministrazione Penitenziaria della dotazione di nuovi strumenti e mezzi al personale e sulla sperimentazione delle nuove armi individuali e di reparto.

17 Maggio 2023 11:25 - Ultimo aggiornamento: 17 Maggio 2023 11:25
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi