26 Maggio 2022 - Aggiornato alle 09:15
SPORT
Barcellona-Napoli: 1-1. Le pagelle di Giovanni Spinazzola
17 Febbraio 2022 21:33 —

Meret 6,5: di fatto inoperoso, perché il Barcellona non è mai pericoloso. Una sola parata, fondamentale, nel finale a conservare l’1-1.

Di Lorenzo 7: sulla fascia destra gioca la sua solita gara tutta sostanza; spinge, commette qualche errore ma nelle diagonali difensive è prodigioso.

Rrahmani 7: una prova di carattere; il kosovaro pecca in qualche disimpegno, ma in difesa è arcigno e chiude ogni varco.

Koulibaly 8: il Comandante mostra di che pasta è fatto. Alza un muro davanti a lui, dalle sue parti semplicemente non si passa. Dimostra di essere uno dei migliori al mondo.

Juan Jesus 6,5: la mossa a sorpresa – ma mica tanto – di Spalletti; il brasiliano se la vede con Adama Traoré e la sfida è davvero bella ed interessante. Una gara quasi perfetta, peccato per quel tocco di mano che regala il rigore ai catalani.

Fabian Ruiz 7,5: torna al Camp Nou e la sua prestazione è davvero di livello. Giganteggia a centrocampo, al cospetto dei palleggiatori blaugrana. Qualche appoggio difettoso, ma una gara di sostanza estrema. Chiude con un colpo alla testa.

Anguissa 6,5: titolare per la prima dopo la Coppa d’Africa, il camerunense gioca un primo tempo quasi perfetto, di grande sostanza. Esce infortunato, speriamo non sia nulla di grave.

(Dall’84’ Malcuit s.v.).

Elmas 6: mezzo voto in più perché dal suo piede nasce l’azione del gol dell’1-0 ma è l’unica fiammata di una gara sufficiente. Non bene a destra, anche a sinistra non incanta.

(Dall’84’ Mario Rui s.v.).

Zielinski 6,5: un gol pesantissimo, quello dell’1-0 momentaneo che regala una gioia al Napoli. Il polacco è lestissimo sulla respinta di Ter Stegen e manda in visibilio i tifosi azzurri al Camp Nou ma vale lo stesso discorso di Elmas. Può e deve fare di più.

(Dall’80’ Demme s.v.).

Insigne 6: il primo tempo è encomiabile, soprattutto per quanto riguarda la fase passiva, sempre pronto a raddoppiare su Adama Traoré. In fase offensiva, però, non riesce a lasciare il segno.

(Dal 72’ Ounas 6: entra nel momento più difficile per il Napoli e non riesce a ribaltare l’azione in offensiva e pericolosa).

Osimhen 6: ha pochi palloni giocabili e non sono nemmeno puliti. Si lancia in azioni personali correndo sulla fascia modello “cavallo selvaggio” e non è supportato dalla squadra. E come se non bastasse, è praticamente sempre in fuorigioco.

(Dall’80’ Mertens s.v.).

17 Febbraio 2022 21:33 - Ultimo aggiornamento: 17 Febbraio 2022 21:33
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi