21 Settembre 2017 - Aggiornato alle 01:59
CRONACA
Benevento: Contrasto alla guida sotto effetto di alcool e droga
05 Agosto 2017 17:53 —

Controlli serrati da parte della Polizia di Stato durante la scorsa notte per prevenire ed arginare il fenomeno della guida in stato di alterazione psicofisica derivante da assunzione di alcool e stupefacenti. Come da prassi consolidata, nell’ambito dei servizi mirati programmati dal Ministero dell’Interno e disposti in sede locale dal Questore di Benevento,  il dirigente della Sezione Polizia Stradale ha coordinato diversi equipaggi dislocati per i controlli sia in ambito cittadino che sulla SS 7 Appia. Il dispositivo messo in campo mira a garantire la sicurezza della circolazione durante le notti della movida estiva. I conducenti vengono sottoposti all’alcool test ed al drug test ma l’attenzione degli agenti è rivolta anche a reprimere quelle forme di distrazione alla guida che sovente determinano tragici eventi infortunistici, con morti e feriti soprattutto tra i più giovani. La necessità di potenziare questi controlli secondo precisi indirizzi operativi forniti dall’Unione Europea, trova fondamento in una recentissima circolare diramata dal Ministro dell’Interno in materia di sicurezza stradale, che intende offrire un’adeguata risposta al registrato aumento degli incidenti stradali (cosiddetta Direttiva Minniti). I controlli si sono protratti fino all’alba anche con la partecipazione del personale medico dell’Ufficio Sanitario Provinciale della Polizia di Stato. Gli equipaggi in servizio hanno sottoposto al test con etilometro 44 conducenti; in tre casi è stato necessario sottoporli anche al drogometro. Dal totale degli accertamenti svolti è emerso che 2 conducenti avevano un tasso alcoolemico oltre i limiti legali. In un caso è stata contestata la sanzione amministrativa prevista dall’art.186 bis del Codice della Strada per i neo patentati; nell’altro, ben più grave, è scattata la denuncia a piede libero per guida in stato di ebbrezza in base all’art.186.

Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi