28 Maggio 2022 - Aggiornato alle 14:56
SPORT
Cagliari-Napoli: 1-1. Le pagelle di Giovanni Spinazzola
21 Febbraio 2022 21:17 —

Ospina 4,5: la sconfitta è di fatto arrivata da una sua papera clamorosa. Mezzo voto in più per la super parata su Deiola qualche minuto dopo ma quell’errore pesa. Straordinario anche su Marin nel finale, ma la frittata era già stata fatta. Bene anche su Marin in pieno recupero.

Rrahmani 6: agisce sul centrodestra, deve controllare Joao Pedro e riesce quasi sempre.

Koulibaly 6: alfiere di difesa, il senegalese gioca una gara molto fisica; da capitano, si propone anche in attacco.

Juan Jesus 5,5: nuovamente titolare, stavolta come terzo di difesa, il centrale brasiliano potrebbe essere più incisivo su Pereiro, marcarlo da più vicino.

(Dal 66’ Ounas 5: l’algerino dovrebbe dare una scossa alla squadra, quantomeno velocità e dinamismo ma non vi riesce mai).

Di Lorenzo 6: un gol sfiorato, una buona partenza, poi l’infortunio alla testa e la sostituzione.

(Dal 27’ Malcuit 5: esterno a tutta fascia, nel ruolo che forse preferisce, non incide proprio mai. Spunti quasi nulli ed anche l’uomo non lo salta mai. Esce infortunato pure lui).

(Dall’83’ Zanoli s.v.).

Zielinski 5: gioca interno di centrocampo ma il polacco non riesce mai ad avere lo spunto giusto.

Demme 5,5: lotta e combatte contro gli avversari sardi ma spesso sembra correre a vuoto.

(Dal 66’ Fabian Ruiz 6: non è al top e si vede ma con lui in campo il Napoli gioca decisamente meglio; almeno gioca i palloni con criterio).

Mario Rui 6,5: l’unico a salvarsi. Ultimo ad arrendersi, gioca a tutta fascia; lotta e conquista falli e dal suo piede parte il cross dell’1-1. Encomiabile.

Elmas 4,5: una involuzione che definire pazzesca è riduttivo. Tra le linee non incide praticamente mai, a centrocampo neppure e nemmeno sulla fascia sinistra.

Mertens 4,5: il belga dovrebbe spaccare la partita, peraltro agendo tra le linee ma il suo apporto è gravemente insufficiente. Spesso addirittura si estrania dal match.

Petagna 5,5: agisce da centroboa ma i compagni lo supportano poco; non ha palloni giocabili di fatto, ed è costretto a sfidare tutta la difesa dei sardi.

(Dal 66’ Osimhen 6,5: entra rabbioso e cattivo, determinato ed alla prima occasione buona con uno stacco imperioso la butta dentro salvando il Napoli. Se solo tutti avessero avuto la sua grinta…).

21 Febbraio 2022 21:17 - Ultimo aggiornamento: 21 Febbraio 2022 21:17
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi