14 Ottobre 2019 - Aggiornato alle 19:44
SPORT
Calciomercato: James Rodriguez, a tirare troppo la corda...
16 Luglio 2019 16:36 —

A tirare troppo la corda c’è poi il rischio che, questa, si spezzi. Dovrebbe mandarlo bene a memoria De Laurentiis, presidente del Napoli impegnato nella trattativa per James Rodriguez. Il numero uno del club azzurro crede di avere il coltello dalla parte del manico, ma non è proprio così; si fa forte della parola data dal giocatore ad Ancelotti ma il colombiano è disposto ad aspettare i partenopei non in eterno. Anche perché l’Atletico Madrid s’è fatto sotto prepotentemente negli ultimi giorni e potrebbe operare il sorpasso con tanto di beffa finale. Florentino Pérez, infatti, non vorrebbe vendere il cafetero a Simeone, non vuole certo rinforzare una rivale, ma non è intenzionato nemmeno a regalare il calciatore oppure sottostare alle condizioni di ADL. Cessione a titolo definitivo per 42 milioni o, al massimo, prestito oneroso con obbligo di riscatto; questo chiede il Madrid per lasciar partire il pupillo di Re Carlo, con il tecnico in pressing sul suo presidente. Ed invece De Laurentiis continua a trattare; vorrebbe un prestito gratuito, addirittura il diritto di riscatto e non l’obbligo, condizioni impossibili da accettare per il club di Chamartin. Sono giorni, anzi, ore decisive; l’affare del decennio per gli azzurri potrebbe sfumare clamorosamente, per una beffa incredibile dopo oltre un mese di voci ed ammissioni. Ed anche il rapporto Ancelotti-De Laurentiis potrebbe iniziare a mostrare le prime crepe, con il tecnico arrivato alle pendici del Vesuvio per vincere e non certo per fungere da comprimario in Serie A. Le lancette corrono, è tempo di darsi una mossa. 
Intanto Dimaro sembra un porto di mare; Inglese, come detto, ha lasciato il ritiro perché ceduto al Parma, mentre sono arrivati gli agenti di Younes; l’obiettivo di giuntoli è chiaro. Blindare il tedesco di origini libanesi con il rinnovo di contratto dopo l’ottimo finale di stagione. 
La squadra, invece, continua a sgobbare a Dimaro, in Val di Sole, sui campi di allenamento. In mattinata prima fase di prevenzione ed esercizi in palestra, poi riscaldamento sul campo e seduta tattica finalizzata alla fase offensiva prima della chiusura con esercitazioni al tiro. Tonelli ha lavorato in palestra – botta alla caviglia per lui ieri - mentre Karnezis si è sottoposto a terapie per il fastidio alla schiena. E si iniziano a vedere i primi sprazzi, le prime idee di quel che sarà il prossimo Napoli; in fase offensiva 4-2-3-1 con terzini altissimi a spingere ed a creare le sovrapposizioni e la punta supportata dai trequartisti, con la posizione centrale riservata a James Rodriguez (se dovesse arrivare, ndr). In fase di non possesso, invece, 4-4-2 con gli attaccanti esterni ad allinearsi ai mediani.  

Giovanni Spinazzola 

16 Luglio 2019 16:36 - Ultimo aggiornamento: 16 Luglio 2019 16:36
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi