17 Ottobre 2018 - Aggiornato alle 15:29
CRONACA
Campania: Ambiente, WWF diffida Regione per eolico in prossimità di area super protetta
28 Settembre 2018 17:02 — A rischio la fauna ospitata dall'oasi WWF lago di Conza.

Il WWF Italia ha inviato alla Regione Campania un’istanza riguardante la  costruzione di un parco eolico di grandi dimensioni in un’area in prossimità del territorio che ospita l’Oasi WWF Lago di Conza. La riserva naturale irpina, infatti, rientra nelle aree protette dalla Rete Natura 2000 come Sito di Importanza Comunitaria (SIC), Zona Speciale di Conservazione (ZSC) e Zona di protezione Speciale (ZPS). Nella diffida il WWF, che promuove da sempre il ricorso a strumenti di produzione di energia rinnovabile, compreso l’eolico, sottolinea che gli impianti devono necessariamente essere allocati in aree idonee e rispettando le procedure e l’esigenza di minimizzarne l’impatto con la biodiversità. Nel caso di specie l’area, oltre ad ospitare moltissime specie di uccelli stanziali si trova in una collocazione strategica per il passaggio di un numero elevatissimo di migratori quali gru, cicogne e numerose specie di rapaci. Il WWF evidenzia che, all’interno del procedimento autorizzativo, sembrano mancare passaggi fondamentali, primo fra tutti, la Valutazione di Incidenza Ambientale che è obbligatoria anche nelle ipotesi di realizzazione di piani o progetti che, sebbene subito fuori dalle aree Natura 2000, possano produrre effetti negativi sulle stesse. Per il WWF che sostiene con convinzione le fonti di energia rinnovabile, compreso l’eolico, gli impianti devono necessariamente essere collocati in aree idonee sulla base di studi dettagliati e completi sull’impatto ambientale provocato. Un’oasi in un’area protetta dalle normative europee, perché ospita moltissime specie di uccelli stanziali e che si trova in una posizione strategica per il passaggio di moltissimi migratori come gru, cicogne e numerose specie di rapaci, con ogni evidenza non rientra tra questi. Nella lettera il WWF ha chiesto alla Regione Campania di dichiarare, quindi, l’inefficacia o l’annullamento dei provvedimenti autorizzativi e di sospenderne immediatamente l’efficacia.

28 Settembre 2018 17:02 - Ultimo aggiornamento: 28 Settembre 2018 17:02
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi