15 Novembre 2019 - Aggiornato alle 21:45
SPORT
Campionato fermo tiene banco il calciomercato. E si riparla di Cavani al Napoli
19 Marzo 2019 18:26 —

Il campionato è fermo, c’è la sosta per le nazionali, ma il mercato è sempre attivo, anche perché siamo entrati nell’ultima porzione di stagione ed i club sono già proiettati all’estate. Anche il Napoli non è da meno, con Ancelotti impegnato nel rush finale ma anche a costruire la squadra dell’anno prossimo, la prima “vera” targata Re Carlo. Non sarà rivoluzione, ma profonda rinnovazione sì, vista anche qualche partenza. Mertens potrebbe lasciare la casa azzurra e volare in Cina dall’amico Hamsik; a quel punto, con Milik intoccabile e confermatissimo dal tecnico di Reggiolo, il Napoli andrà a caccia di una punta. Si scandaglierà il mercato alla ricerca di un bomber, un uomo d’area di rigore, da oltre 20 gol a stagione in grado di giocare accanto a Milik o sostituirlo. Un sondaggio è stato effettuato per Mauro Icardi, ma l’argentino è decisamente fuori budget, mentre Immobile piace ma non è il primo della lista. Su chi si fionderà, allora, De Laurentiis? È una vecchia conoscenza, amato dai tifosi ed apprezzato da Ancelotti, ancora in grado di essere decisivo ad appena 32 anni. Stiamo parlando di Edinson Cavani, centravanti del Paris Saint Germain già trattato senza successo la scorsa estate. Già, ma cos’è cambiato rispetto ad un anno fa? I francesi – ancora scottati per l’ennesima eliminazione incredibile in Champions League – questa volta non ostacoleranno la partenza del Matador, anzi; sono pronti ad ascoltare offerte ed a lasciar partire l’uruguaiano per poi andare su un centravanti più decisivo, Icardi su tutti. Parlando di cifre, si tratta di un’operazione da circa 35-40 milioni di euro per il cartellino, con sei-sette da corrispondere al calciatore, pronto a decurtarsi il suo stipendio. Insomma, stavolta davvero potrebbe esserci la “reunion”, per la gioia di tutti, Ancelotti in primis. Il PSG proverà ad inserire nella trattativa il cartellino di Allan ma Re Carlo vorrebbe tenere il brasiliano; la cessione eccellente potrebbe, quindi, essere Lorenzo Insigne. In caso di offerta a tre cifre, da 100 milioni a salire, infatti il Napoli entrerebbe nell’ordine delle idee di sacrificare il folletto di Frattamaggiore, a quel punto sostituito dal messicano Lozano, già seguito da Giuntoli e molto apprezzato da Ancelotti ed in forza al PSV Eindhoven. A centrocampo, invece, sembra certo l’arrivo di Pablo Fornals, altro elemento duttile ed eclettico, forte come Fabian Ruiz; il folletto del Villarreal – numericamente – andrà a riempire il vuoto lasciato da Diawara, destinato alla cessione. Nel reparto arretrato, poi, tutto ruoterà attorno ai terzini; la dirigenza lavora su un centrale ed un laterale, ma se partirà un laterale, allora sarà rimpiazzato. L’unica notizia sicura sembra il riscatto di David Ospina, tornato a casa dopo il trauma cranico subìto in Napoli-Udinese. Il portiere è coccolato dall’affetto della moglie e dei figli oltre che dei tifosi; il colombiano è apprezzato da tutti in società ed Ancelotti ha chiesto espressamente la conferma, con il riscatto che potrebbe arrivare prima delle 25 presenze concordate con l’Arsenal in estate. 

Giovanni Spinazzola 

19 Marzo 2019 18:26 - Ultimo aggiornamento: 19 Marzo 2019 18:26
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi