30 Novembre 2020 - Aggiornato alle 18:44
SPORT
Casa Napoli: "Arriva l'Europa League" di Giovanni Spinazzola
20 Ottobre 2020 11:23 — Giovedì 22 ore 18.55.

La vittoria contro l’Atalanta è ancora negli occhi dei tifosi ma i calciatori già pensano all’Az; la sfida di sabato è un punto di partenza ma di certo c’è da dare continuità a quanto di buono visto finora. È una settimana impegnativa e lo saranno le prossime, sempre più intense, perché arriva l’Europa League e gli impegni si moltiplicano, ogni tre giorni e non c’è tempo per riposare. Gattuso però sorride sotto i baffi, perché la profondità della rosa gli permetterà di affrontare tutti gli impegni al massimo livello, senza trascurare nulla. L’Europa League, d’altronde, è un obiettivo, perché la squadra ha le potenzialità per arrivare fino in fondo alla competizione. Nulla va trascurato, quindi, con Ringhio che lavora anche sui dettagli al Centro Sportivo di Castel Volturno per limare i difetti e perfezionare sempre più il 4-2-3-1. Modulo che ha visto l’innesto di Bakayoko già prezioso soprattutto per Fabian Ruiz; lo spagnolo è stato tra i migliori in campo, impegnato soprattutto a creare gioco ed alla fase offensiva, considerato come le spalle fossero coperte dal corazziere ex Monaco. Giovedì, intanto, chi ha giocato meno finora avrà l’opportunità di mettersi in mostra e rendere la vita più difficile a Gattuso; la competizione interna è fondamentale per restare sempre ai massimi livelli. Con ogni probabilità non vi sarà Mertens che ha subìto la lussazione della spalla dopo l’intervento di Romero, peraltro nemmeno giudicato falloso dall’arbitro (!), avvenuto ad inizio gara contro l’Atalanta. 

In ambito extra calcistico, invece, gli azzurri lavorano per ribaltare la sentenza in primo grado dello 0-3 a tavolino. L’avvocato Grassani lavora alacremente ed ha pronta la documentazione che sarà presentata alla Corte di Appello della Figc. L’obiettivo è già vincere in secondo grado ma, in caso contrario, sarebbe già ponto il ricorso al Collegio di Garanzia del Coni e, in ultima istanza, al Tar. Al Napoli gli è stato impedito di volare per Torino e disputare la gara. E, visto lo stato di forma delle due formazioni, l’unico vantaggio è stato per i bianconeri che ha evitato una figuraccia nello stadio di casa.

(in foto Koopmeiners il regista dell'AZ che piace a mezza Europa)

20 Ottobre 2020 11:23 - Ultimo aggiornamento: 20 Ottobre 2020 11:23
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi