29 Marzo 2020 - Aggiornato alle 01:53
SPORT
Casa Napoli: "Arriva Politano" di Giovanni Spinazzola
27 Gennaio 2020 18:28 —

Matteo Politano è un calciatore del Napoli. Manca ancora l’annuncio ufficiale ma è questione di minuti, perché l’esterno offensivo ha svolto e superato le visite mediche eseguite a Villa Stuart (come, d’altronde, gli era capitato già circa sette giorni fa per conto della Roma nello scambio poi saltato tra giallorossi ed Inter con Spinazzola) ed ha raggiunto il Presidente De Laurentiis negli uffici romani della FilmAuro per firmare il contratto nuovo di zecca che lo legherà al club azzurro. Due anni dopo il primo abboccamento, quindi, vestirà la maglia azzurra l’ormai ex Inter e potrà dare il suo contributo non per lo scudetto ma per la conquista della zona europea, con il quarto posto lontano 12 punti, sicuramente non pochi. Politano arriva in azzurro con la formula del prestito oneroso a due milioni di euro e riscatto obbligatorio nel 2021 fissato a 19 milioni, oltre a due di bonus. Politano, al suo arrivo alla clinica, ha scattato anche alcune foto con i tifosi del Napoli, arrivati apposta a dargli il benvenuto. La compagna Ginevra Sozzi, intanto, si è già portata avanti con il lavoro; sui social postata una foto della città partenopea (la ragazza ha in braccio Baloo, il cane della coppia, sul lungomare con Castel dell’Ovo sullo sfondo) con un eloquente “new home”. Il like di Politano è stato una sorta di sigillo finale. Già, ma cosa potrà dare Politano al Napoli? L’esterno classe ’93 è stato preso perché Gattuso aveva chiesto un’alternativa a Callejon sulla fascia destra (Younes è in uscita) ma l’ex Sassuolo ed Inter è un calciatore diverso rispetto allo spagnolo. Mancino, il nuovo numero 21 azzurro (nonostante fosse libero il 16, avrebbe scelto un altro numero nella nuova avventura) rispetto allo spagnolo “entra dentro al campo” per tentare la conclusione con il sinistro oppure servire l’assist senza, però, andare a fondo fascia. È certamente più offensivo di Calleti e, al contempo, dà meno copertura rispetto all’attuale numero 7. Politano, però, soprattutto in vista della prossima stagione, sarà l’erede di Callejon; lo spagnolo, infatti, non ha trovato l’accordo con la squadra azzurra e lascerà Napoli al termine della stagione come ha spiegato Manuel Garcia Quilon, l’agente del giocatore. Dunque, sei mesi di apprendistato per Politano, sei mesi di dualismo prima di ritrovarsi il padrone indiscusso della fascia destra partenopea, per la gioia di Gattuso che lo ritiene elemento perfetto nel suo 4-3-3 e dello stesso calciatore, mai integratosi nel 3-5-2 di Conte, modulo non in grado di esaltare le sue qualità.  

27 Gennaio 2020 18:28 - Ultimo aggiornamento: 27 Gennaio 2020 18:28
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi