26 Gennaio 2021 - Aggiornato alle 06:29
SPORT
Casa Napoli: "Cornuti e mazziati, Mertens fuori per un mese se tutto va bene" di Giovanni Spinazzola
17 Dicembre 2020 18:05 —

Cornuti e mazziati. Il Napoli a San Siro ha lasciato i tre punti al termine di una gara dominata, perdendo immeritatamente, Mertens, invece, ha lasciato sul prato del Meazza una caviglia. Che l'infortunio fosse serio si era capito dalle lacrime e dalla disperazione di Ciro subito dopo essere crollato a terra ed il responso non è stato certo tenero. "Dries Mertens sostituito ieri durante Inter-Napoli si è sottoposto, presso la Clinica Pineta Grande, ad accertamenti diagnostici che hanno evidenziato un trauma distorsivo di primo/secondo grado alla caviglia sinistra con interessamento del comparto mediale. Le sue condizioni saranno rivalutate tra 3 settimane. Mertens ha già iniziato la riabilitazione che proseguirà in Belgio durante il periodo natalizio". Il Napoli, quindi, perde il suo attaccante per almeno tre settimane, ma è probabile come ci vorrà almeno un mese per rivederlo in campo, con il 14 che salterà pure la gara di Supercoppa italiana contro la Juventus, in programma il 20 gennaio. Una brutta mazzata per il Napoli, perché "Ciro" è chiaramente fondamentale nello scacchiere tattico di Gattuso, considerato come le sue qualità e l'intelligenza siano sopraffine. Senza dimenticare la sua leadership sul terreno di gioco. Gattuso, quindi, in questo finale di anno, dovrà fare a meno anche di Dries oltre che di Osimhen, in attesa di capire quante giornate di squalifica avrà Insigne per un "vaffa" di troppo. E' piena emergenza in attacco contro la Lazio domenica prossima e lo sarà, con ogni probabilità, anche nel turno infrasettimanale contro il Torino. Possibile l'utilizzo di Elmas esterno alto, ma anche Llorente, come riserva, potrà tornare utile a Ringhio. La trasferta di Milano è costata carissima, il Napoli è in credito con la fortuna ed è già tempo di rimettere la situazione in pari. 

17 Dicembre 2020 18:05 - Ultimo aggiornamento: 17 Dicembre 2020 18:05
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi