12 Dicembre 2019 - Aggiornato alle 14:57
SPORT
Casa Napoli: Da oggi ci vogliono i Marines di Giovanni Spinazzola
03 Dicembre 2019 15:47 —

In casa Napoli si cambia pagina. La reprimenda di Insigne negli spogliatoi post Bologna ai compagni, quella ancora più pesante di Carlo Ancelotti ieri al centro tecnico di Castel Volturno prima dell’allenamento. Il tecnico, come abbiamo detto, ha imposto il ritiro e, soprattutto, ha messo un punto. Da oggi si apre un nuovo capitolo in casa azzurra; l’era dei titolarissimi è sparita, quella dei senatori con il posto assicurato, pure. Tutti in bilico, perché tutti dovranno tirare fuori gli attributi. Re Carlo vuole una squadra affamata, vogliosa e determinata, come quella ammirata contro il Liverpool; il Napoli di Anfield, da qui fino a fine maggio, sempre e comunque, in campionato e coppa, in ogni singola partita. Il tecnico è apparso furente e decisamente contrariato per questa situazione ed ha messo i calciatori spalle al muro; non si può più sbagliare. Ha raccolto le osservazioni della squadra (allenamenti blandi e confusione tattica soprattutto) ed ha spiegato come il 4-3-3 visto contro il Bologna sarà riproposto anche in futuro. Il modulo, però, sarà ininfluente; voglia e cattiveria, con i calciatori chiamati a dimostrare negli allenamenti la “fame di campo”. Sabato contro l’Udinese ed il Genk in Champions League tanto per iniziare; i leader chiamati ad assumersi le responsabilità maggiori, perché la colpa è di tutti, dal tecnico fino ai calciatori. D’ora in poi pugno di ferro, con il Centro Sportivo pronto a diventare un campo militare. Serviranno i “Marines”, perché non si può scappare più da una situazione diventata ingestibile, con il quarto posto lontano otto punti. Omnia fert aetas (il tempo porta via tutto) scriveva Virgilio. Oggi gli azzurri festeggeranno il compleanno di Maksimovic (tutti invitati, tecnico compreso), da domani ci si aspetta il Napoli 2.0. 

03 Dicembre 2019 15:47 - Ultimo aggiornamento: 03 Dicembre 2019 15:47
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi