03 Aprile 2020 - Aggiornato alle 05:37
SPORT
Casa Napoli: "Dieci anni targati De Laurentiis" di Giovanni Spinazzola
31 Dicembre 2019 16:20 —

È il 31 dicembre, ultimo giorno del 2019 e di un decennio a forti tinte azzurre. È stato il primo decennio interamente targato De Laurentiis, tutto in Serie A ed in Europa, tra Champions League ed Europa League. Due Coppe Italia ed una Supercoppa Italiana in bacheca, una semifinale europea, due scudetti sfiorati ed il rammarico per quel che poteva essere e non è stato, per una bacheca che poteva essere più corposa. Abbiamo, quindi, analizzato anno per anno un decennio targato Napoli. 
Stagione 2009-2010: allenatore Mazzarri dall’ottava giornata dopo esonero di Donadoni; divorzio consensuale con Marino il 28 settembre. Nuovo direttore sportivo Bigon. In campionato finisce sesto con la qualificazione diretta in Europa League con 59 punti. Capocannoniere Hamsik con 12 gol, secondo Quagliarella con 11 reti senza rigori. È il Napoli delle rimonte, del Mazzarri che suona la carica togliendosi la giacca. Partita da ricordare: successo a Torino contro la Juve in rimonta per 3-2 (doppietta Hamsik e Datolo). A gennaio acquisto di Dossena dal Liverpool.
Stagione 2010-2011: allenatore Mazzarri, direttore generale Marco Fassone. In campionato arriva terzo con 70 punti. In Europa League preliminari superati contro l’Elfsborg (doppia vittoria 1-0 Napoli, 2-0 Svezia). Nel girone si qualifica all’ultima giornata contro la Steaua Bucarest vincendo 1-0 a Napoli con gol di Cavani unica squadra italiana a qualificarsi nella competizione; eliminazione ai sedicesimi contro il Villareal (0-0 Napoli 1-2 in Spagna). In Coppa Italia passa gli ottavi contro il Bologna vincendo 2-1, perde ai quarti ai rigori contro l’Inter. Capocannoniere del Napoli Cavani con 26 gol in campionato e 7 in Europa League. Morgan De Sanctis record di imbattibilità in casa con 798 minuti. Acquisti giugno: Cribari, Yebda, Sosa, Dumitru, Cavani, Lucarelli. Cessioni: Rinaudo, Bogliacino, Cigarini, Denis, Hoffer, Quagliarella. Gennaio acquisti: Ruiz, Mascara cessioni: Rullo, Bucchi.
Stagione 2011-2012: allenatore Mazzarri, campionato chiuso al quinto posto. Nel girone di Champions League arriva secondo con 11 punti dietro il Bayern Monaco eliminando il Manchester City. Agli ottavi viene eliminato dal Chelsea, poi campione, vincendo 3-1 all’andata a Napoli, perdendo 4-1 ai supplementari a Londra. Vince la Coppa Italia dopo 22 anni dall’ultimo titolo battendo in ordine il Cesena agli ottavi 2-1, l’Inter ai quarti 2-0, il Siena in semifinale (andata 2-1 ritorno 2-0 a Napoli); in finale a Roma 2-0 contro la Juventus. Acquisti giugno: Colombo, Rosati, Britos, Fernandez, Fideleff, Donadel, Dzemaili, Inler, Santana, Chavez, Pandev. Cessioni: Gianello, Iezzo, Cribari, Ruiz, Santacroce, Vitale, Blasi, Pazienza, Dumitru, Sosa, Yebda. Gennaio acquisti: Vargas cessioni Mascara.
Stagione 2012-2013: allenatore Mazzarri, in campionato arriva secondo con 78 punti a -9 dalla Juventus prima. Perde la supercoppa italiana contro la Juventus per 4-2 a Pechino, tra mille polemiche per un arbitraggio scandaloso di Mazzoleni. Cavani capocannoniere della serie A con 29 gol. In Coppa Italia eliminato ai quarti contro il Bologna (1-2). In Europa League supera il girone, eliminazione, invece, ai sedicesimi dal Viktoria Plzen (0-3 e 0-2). Acquisti giugno: Gamberini, Uvini, Behrami, El Kaddouri, Mesto cessioni: Fideleff, Lucarelli, Gargano, Lavezzi. Acquisti gennaio: Rolando, Armero, Radosevic, Calaiò cessioni: Aronica, Dossena, Vargas, Fernandez.
Stagione 2013-2014: allenatore Benitez, vice Pecchia; campionato chiuso al terzo posto con 78 punti e qualificazione ai preliminari di Champions League. In Champions League viene eliminato nel girone arrivando terzo a pari punti 12 con Arsenal e Borussia Dortmund per la classifica avulsa (record nella storia della competizione; mai nessun club, infatti, era stato eliminato con 12 punti all’attivo). In Europa League supera i sedicesimi contro lo Swansea (0-0 e 3-1), viene eliminato agli ottavi dal Porto (0-1 e 2-2). Vince la Coppa Italia battendo l’Atalanta 3-1 agli ottavi, la Lazio 1-0 ai quarti, eliminando la Roma in semifinale (2-3 e 3-0); in finale 3-1 alla Fiorentina all’Olimpico di Roma. È la serata della tragica scomparsa di Ciro Esposito. Acquisti giugno: Rafael, Reina, Albiol, Callejon, Higuain, Mertens, Zapata cessioni: De Sanctis, Rosati, Campagnaro, Gamberini, Grava, Rolando, Donadel, El Kaddouri, Calaiò, Cavani. Acquisti gennaio: Ghoulam, Henrique, Jorginho cessioni: Cannavaro, Armero.
Stagione 2014-2015: allenatore Benitez. In campionato arriva quinto. Perde il play-off di Champions League contro l’Athletic Bilbao (1-1 a Napoli e 1-3 a Bilbao). In Europa League supera il girone da prima con 13 punti. Arriva fino in semifinale battendo il Trabzonspor (4-0 e 1-0) nei sedicesimi, Dinamo Mosca (3-1 e 0-0) agli ottavi, Wolsburg (4-1 e 2-2) nei quarti. Perde in semifinale contro il Dnipro (1-1 e 0-1) con arbitraggio decisamente avverso. Vince la Supercoppa Italiana contro la Juventus ai rigori a dicembre. In Coppa Italia supera agli ottavi l’Udinese ai rigori, l’Inter 1-0 ai quarti; eliminazione in semifinale per mano della Lazio (1-1 e 0-1). Acquisti giugno: Koulibaly, De Guzman, David Lopez, Michu cessioni: Reina, Fernandez, Behrami, Dzemaili, Pandev. Acquisti gennaio: Strinic, Gabbiadini cessioni: Rosati, Radosevic.
Stagione 2015-2016: allenatore Sarri. De Laurentiis ingaggia Cristiano Giuntoli come direttore sportivo al posto di Riccardo Bigon. In campionato arriva secondo con 82 punti, campione d’inverno. Record di gol di Higuain in serie A con 36 marcature. In coppa Italia batte agli ottavi 3-0 il Verona perde ai quarti 2-0 contro l’Inter. In Europa League vince il girone con record di punti (18, tutte vittorie); eliminazione ai 16esimi contro il Villarreal (0-1 e 1-1). Acquisti giugno: Gabriel, Reina, Chiriches, Allan, Hysaj, Chalobah, Valdifiori cessioni: Britos, Mesto, Inler, Michu, Zapata. Acquisti gennaio: Regini, Grassi cessioni: Henrique, Zuniga, De Guzman.
Stagione 2016-2017: allenatore Sarri; in campionato arriva terzo con 83 punti, record di vittorie in trasferta, ben 11. In Coppa Italia elimina agli ottavi lo Spezia per 3-1, ai quarti la Fiorentina per 1-0; eliminazione in semifinale contro la Juventus (1-3 e 3-2). In Champions League si qualifica nel girone come primo con 11 punti; agli ottavi viene eliminato dal Real Madrid, poi vincitore della coppa (doppio 1-3). Acquisti giugno: Maksimovic, Tonelli, Diawara, Giaccherini, Rog, Zielinski, Milik cessioni: Gabriel, Regini, Grassi, Higuain, David Lopez, Valdifiori. Acquisti gennaio: Leandrinho, Pavoletti cessioni: Gabbiadini.
Stagione 2017-2018: allenatore Sarri. In campionato arriva secondo con 91 punti record in serie A per gli azzurri e per una formazione non campione. Otto vittorie consecutive, ben 13 considerando le cinque della stagione precedente, altro record. Gara da ricordare: vittoria per 1-0 a Torino con gol di Koulibaly al 90’, la sfida avvicina il Napoli alla vetta dopo lo scontro diretto. La giornata successiva, però, il Napoli perde contro la Fiorentina e la Juventus vince contro l’Inter a Milano in una gara dall’arbitraggio “strano”. In Champions League vince il preliminare contro il Nizza (doppio 2-0), chiude il girone al terzo posto. In Europa League viene eliminato ai sedicesimi dal Lipsia (1-3 e 2-0). In Coppa Italia supera gli ottavi contro l’Udinese per 1-0 ma perde ai quarti contro l’Atalanta (1-2). Acquisti giugno: Mario Rui, Ounas cessioni: Strinic, Pavoletti. Acquisti gennaio: nulla cessioni. Giaccherini.
Stagione 2018-2019: allenatore Ancelotti. In campionato arriva secondo con 79 punti. In Coppa Italia elimina agli ottavi il Sassuolo per 2-0, viene eliminato ai quarti dal Milan (0-2). In Champions League arriva terzo a pari punti con il Liverpool secondo e viene eliminato. In Europa League elimina ai sedicesimi lo Zurigo (3-1 e 2-0), agli ottavi il Salisburgo (3-0 e 1-3); eliminazione ai quarti per mano dell’Arsenal (0-2 e 0-1). Acquisti giugno: Karnezis, Meret, Ospina, Malcuit, Verdi, Fabian Ruiz, Younes. cessioni: Rafael, Reina, Maggio, Jorginho. Gennaio cessioni: Hamsik in Cina record di presenze e gol con il Napoli. 
Stagione 2019-2020: allenatore Ancelotti. Il tecnico viene esonerato il 10 dicembre per Gennaro Gattuso. Ottavo posto in classifica ad 11 punti dalla quarta posizione, obiettivo minimo stagionale. Due mesi senza vittorie in campionato. In Champions League secondo posto nel girone e qualificazione agli ottavi dove sfiderà il Barcellona. Nel gruppo quattro vittorie e due pareggi, chiuso da imbattuto per la prima volta nella storia del club. Battuto il Liverpool campione d’Europa in carica 2-0 al San Paolo (Mertens e Llorente); pareggio ad Anfield, lì dove i Reds avevano sempre perso. Unico club ad uscire imbattuto contro la squadra di Klopp. Acquisti: Di Lorenzo, Manolas, Elmas, Lozano, Llorente. Cessioni: Chiriches, Albiol, Rog, Diawara, Verdi, Roberto Insigne, Inglese, Carlos Vinicius.

31 Dicembre 2019 16:20 - Ultimo aggiornamento: 31 Dicembre 2019 16:20
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi