03 Aprile 2020 - Aggiornato alle 06:04
SPORT
Casa Napoli: "Dopo Demme ancora 48 ore per Lobotka" di Giovanni Spinazzola
09 Gennaio 2020 17:51 —

La fumata bianca che esce dal comignolo del Centro Sportivo di Castel Volturno (ammesso che vi sia un camino), Gattuso in attesa ed il ds Giuntoli che urla: “annuntio vobis gaudium magnum, habemus centrocampistam” (ci perdoni l’Accademia delle Crusca, ma gli antichi Romani non giocavano a calcio ed abbiamo fatto di necessità virtù, ndr). Ci piace immaginare così la scena andata in onda ieri a Castel Volturno, con il tecnico che ha ricevuto il regalo più bello per il suo 42esimo compleanno. Diego Demme è arrivato ieri in Italia, prelevato da Lipsia, oggi ha svolto le visite mediche a Villa Stuart e sarà già subito a disposizione dell’allenatore. Affare da 10 milioni più due di bonus, mentre il ragazzo firmerà un contratto quinquennale da due milioni. Decisiva, a convincere l’italo-tedesco, anche la chiacchierata in calabrese con Ringhio. Eh sì perché Demme è nato in Germania ma da genitori calabresi e tifosissimi del Napoli (il nome, Diego, in onore del più grande, ndr). Si ispira proprio a Gattuso e, per la sua squadra del cuore, Demme ha lasciato il Lipsia primo in classifica e la fascia da capitano. Qualità e quantità ed anche un pizzico di leadership che, di certo, non guasta in un gruppo ormai smembrato. Il Napoli, quindi, forse anche seguendo i nostri consigli ed i nostri inviti, ha dato un’accelerata al suo mercato ed ha chiuso in un amen con il Lipsia per Demme. Non sarà, però, l’unico colpo in entrata. Due, infatti, i centrocampisti che De Laurentiis vuole regalare a Gattuso per la “remuntada”, con il patron che ha dato mandato a Giuntoli di alzare l’offerta da presentare al Celta Vigo per Stanislav Lobotka; ben 21 milioni più bonus a fronte dei 22 chiesti dai galiziani. Ultimatum di 48 ore, poi i partenopei andranno su Seri del Galatasaray (costa 18 milioni). Il Celta è in lotta per la salvezza e deve trovare un sostituto ma tutto lascia pensare come il matrimonio si faccia, perché il centrocampista slovacco ha già un accordo con i partenopei (quinquennale da 1,8 milioni) ed ha già scelto la squadra che ha fatto di Hamsik una bandiera. Il discorso terzino sinistro, invece, sembra andare per le lunghe; Ricardo Rodriguez pare sia tentato dal Galatasaray, Leonardo Koutris è sempre monitorato ma prima deve essere ceduto Ghoulam. Povero Giuntoli, una vera e propria Mission Impossible, roba che nemmeno Ethan Hunt. In chiave estiva (quasi) tutto fatto per Amrabat e Rrhamani; al Verona andranno 35 milioni di euro ed i due dovrebbero raggiungere Napoli in estate. Condizionale d’obbligo perché se per il difensore tutti i tasselli sono al loro posto, per il mediano manca l’accordo sulla durata del contratto (il Napoli offre cinque anni, il ragazzo ne chiede quattro con clausola rescissoria). Su Kumbulla, invece, Inter in vantaggio.

09 Gennaio 2020 17:51 - Ultimo aggiornamento: 09 Gennaio 2020 17:51
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi