02 Giugno 2020 - Aggiornato alle 20:05
SPORT
Casa Napoli: "E alla fine arriva Icardi?" di Giovanni Spinazzola
29 Aprile 2020 11:03 —

In un momento storico davvero terribile per l’Italia ed il mondo, attanagliato dal Covid-19 con oltre la metà della popolazione del globo costretta a casa, restano i sogni e le speranze, soprattutto se parliamo di calcio e di mercato, considerato come in campo non si scenda più da quasi due mesi e chissà se si potrà rifare per concludere il campionato. E così, nonostante la crisi che ha colpito tutti i club, il Napoli sottotraccia lavora al colpo da novanta, quello in grado di riaccendere l’entusiasmo anche e soprattutto dopo una stagione (seppur parziale) davvero negativa per i colori azzurri. E, si sa, a scatenare la fantasia sono gli attaccanti, i bomber. Ecco perché De Laurentiis e Giuntoli, con il benestare di Gattuso, si sono focalizzati su quel reparto per il grande colpo. D’altronde ci sarà da sostituire Arkadiusz Milik, sempre più lontano da Napoli e vicino alla Juve; i bianconeri hanno scelto lui come rinforzo offensivo lasciando cadere tutte le altre opzioni. Servirà un assegno da almeno 50 milioni di euro nonostante il polacco sia ad un anno dalla scadenza, perché stiamo parlando sempre di un bomber da 20 reti nella scorsa stagione, 12 in 22 gare tra campionato e Champions in questa. I soldi ricavati dalla cessione del classe ’94 – che ADL avrebbe tenuto volentieri se avesse accettato il rinnovo – saranno riutilizzati per il grande numero 9. Chi? In netta risalita le quotazioni di Mauro Icardi. L’argentino ha già rotto con il Psg ed è pronto a tornare in Italia. Già, ma dove? Conte non lo vuole all’Inter, la Juve ha virato su altri lidi ed il Milan non può permetterselo. Ecco, quindi, ritornare in auge l’opzione azzurra, con il patron innamorato calcisticamente del bomber di Rosario. Nelle ultime due sessioni estive di mercato ha provato – invano – a portarlo a Napoli e l’avrebbe voluto all’ombra del Vesuvio già prima del suo passaggio all’Inter. Ora i tempi sembrano davvero maturi; il valore del cartellino oscilla tra i 60 ed i 70 milioni di euro e la giovane età (è un classe ’93) fanno rientrare il ragazzo nel range di “acquisto da Napoli”, in linea con il progetto presidenziale. L’ottimo rapporto, poi, tra il patron e Wanda Nara – moglie-agente dell’attaccante – agevolerebbe la trattativa per l’ingaggio (a quel punto verrebbe rispolverato anche il progetto di un film per Wandita). Milik in bianconero ed Icardi in azzurro – con almeno due anni di ritardo – per un lieto fine che accontenterebbe tutti, Napoli, Inter e Juve. Gattuso, a quel punto, avrebbe a disposizione Mertens (il belga rinnoverà e si legherà a vita) ed Icardi per un attacco da sogno.  

29 Aprile 2020 11:03 - Ultimo aggiornamento: 29 Aprile 2020 11:03
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi