30 Novembre 2020 - Aggiornato alle 18:42
SPORT
Casa Napoli: "Gattuso ha ricompattato un gruppo" di Giovanni Spinazzola
19 Ottobre 2020 20:05 —

Il Napoli ha superato a pieni voti il primo, grande scoglio di questo campionato ed ora è addirittura temuto, almeno da alcuni. Nulla di nuovo sotto al sole, se non il riconoscere finalmente la bontà del progetto e del lavoro di Gennaro Gattuso. Il mister ha ricompattato un gruppo, ha lucidato Koulibaly e soprattutto Lozano e sta facendo rendere al meglio una squadra che ha ritrovato l'entusiasmo, che si sente forte e capace di raggiungere ogni traguardo possibile. A veder giocare il Napoli, sembra quasi riduttivo pensare come l'obiettivo sia entrare tra le prime quattro; ben 12 i gol all'attivo in tre gare ed uno solo incassato sono numeri da top club, che solo il Bayern Monaco Campione d'Europa si può permettere. Difesa blindata nonostante il modulo iperoffensivo, sacrificio di squadra ed una cerniera in mediana che già regala i suoi frutti. Ringhio ha voluto fortemente Bakayoko ed Osimhen e tutti si stanno accorgendo del perché. L'ex Monaco, alla prima da titolare dopo sette mesi fermo, ha vinto nove contrasti su dieci, il bomber è diventato un enigma irrisolto per l'intera difesa bergamasca, al pari di Lozano, un "demonio" com'è stato ribattezzato dai giornali messicani dopo la seconda doppietta consecutiva. Gli abbracci di Osimhen al mister e le esultanze di gruppo, con Mertens sempre più scugnizzo finanche allenatore in campo, dimostrano la compattezza di tutti. L'obiettivo in comune è uno solo: e se continuerà così, ci sarà da divertirsi, considerato come gli azzurri, a tratti, siano addirittura più belli della squadra che fu di Sarri. Questo Napoli ha superato il primo esame - di quelli tosti , da star lì a studiare per mesi - con 30 e lode, ma la strada per la laurea, per la corona d'alloro è ancora lunga. In molti però si stanno accorgendo che esiste la squadra di Gattuso. Chi lo ignora ancora è perché è invidioso o, semplicemente, capisce poco di calcio. 

19 Ottobre 2020 20:05 - Ultimo aggiornamento: 19 Ottobre 2020 20:05
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi