25 Ottobre 2020 - Aggiornato alle 05:56
CRONACA
Casa Napoli: "Gli azzurri non vogliono riposare" di Giovanni Spinazzola
12 Ottobre 2020 18:23 —

Due giorni ancora e sapremo il verdetto del giudice sportivo in merito alla gara Juve-Napoli. Il rinvio dovrebbe essere certo, considerato come tutti i vertici sanitari locali - Cts compreso - abbiano indicato nell'Asl unica responsabile sul Covid. Ma è tutt'altro che scontato l'esito, considerato come in Italia non sempre la ruota giri nel verso giusto. Intanto la macchina del fango continua ad attaccare Napoli, il Napoli e l'Asl partenopea, mentre in Europa aumentano le gare rinviate (Islanda-Italia di U21 ne è un esempio). In Italia, invece, sono sempre di più i casi accertati di positività dei calciatori. Ed il campionato ritorna a rischio. 

In attesa di buone nuove, però, la palla passa al calcio giocato. Ed il Napoli sta lavorando alacremente nel centro sportivo di Castel Volturno. Il gruppo è solido, unito ed addirittura ieri ha chiesto al tecnico Gattuso di annullare il giorno di riposo per una sessione di allenamento (i calciatori sono in isolamento nell'albergo attiguo al centro sportivo). Ovviamente non si sono allenati Zielinski ed Elmas, ancora positivi, mentre Bakayoko ha già dimostrato di essere in buona condizione, nonostante non giochi da marzo. Il francese si è subito integrato nel gruppo e potrebbe essere scelto contro gli orobici, considerato come Ringhio dovrà rinunciare ai due positivi oltre che ad Insigne, ancora infortunato ma in netto miglioramento. Gattuso è apparso molto soddisfatto di come il gruppo abbia affrontato il lockdown; contento dell'unione sempre salda tra i calciatori, base fondamentale per costruire grandi vittorie. Si è entrati, intanto, nella settimana decisiva; sabato si scenderà in campo contro la formazione di Gasperini. L'anno scorso, al San Paolo, iniziò la crisi del Napoli di Ancelotti con il 2-2 finale letteralmente rubato dai bergamaschi (ricordate? Rigore solare non concesso a Llorente, contropiede e gol orobico convalidato, con ammissioni postume di errore). Una vittoria, magari convincente, darebbe nuovo carburante - quello da 100 ottani - al motore azzurro pronto a rombare e spaventare tutti. 

12 Ottobre 2020 18:23 - Ultimo aggiornamento: 12 Ottobre 2020 18:23
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi