28 Marzo 2020 - Aggiornato alle 19:35
SPORT
Casa Napoli: 'Gli azzurri si allenano a Castel Volturno con l'incognita se a Barcellona si giocherà o meno" di Giovanni Spinazzola
12 Marzo 2020 21:10 —

In un’Italia sempre più alle prese con l’emergenza da nuovo Coronavirus Covid-19, il Napoli continua gli allenamenti al Centro Sportivo di Castel Volturno. Il motivo? Semplice. In calendario ha la gara di ritorno degli ottavi di finale contro il Barcellona al Camp Nou. Al momento, di certo, c’è che si giocherà a porte chiuse ma è altamente probabile come la sfida non si giochi proprio. L’Uefa è già stata costretta a rinviare le gare di Europa League di Inter e Roma contro le spagnole Getafe e Siviglia, con il Paese iberico che ha chiuso i voli. Spostata anche la sfida della Juve contro il Lione (bianconeri in quarantena per la positività di Rugani) ma per il momento la gara è confermata. Fino a quando? Oggi la Uefa si è riunita ed ha deciso di non decidere, confermando le gare di Europa League in programma stasera e rinviando tutto alla riunione del prossimo 17 marzo. Un giorno prima, cioè, la sfida di Champions contro i catalani. Probabilmente, come detto, verrà rinviata perché intanto l’Oms ha dichiarato il Coronavirus una pandemia e sono tante le pressioni che sta subendo da calciatori e federazioni nazionali. Ecco perché, nel frattempo, la formazione partenopea continua ad allenarsi agli ordini di Gennaro Gattuso. La squadra ha iniziato, oggi, la sessione con attivazione a secco con circuito atletico specifico; poi lavoro tecnico tattico e partita a campo grande e chiusura con esercitazioni al tiro. Terapie e palestra per Maksimovic, mentre Malcuit ha svolto allenamento personalizzato. Anche Elmas e Milik hanno svolto palestra e personalizzato mentre Meret e Llorente hanno svolto parte di allenamento con la squadra e parte in palestra. Intanto, impazza il mercato. Tanti i nomi accostati al Napoli, stabilito – ormai – come la guida tecnica per i prossimi due anni almeno sarà gennaro Gattuso. Ringhio si è guadagnato sul campo il rinnovo e De Laurentiis ha già incontrato Jorge Mendes, agente del tecnico, per parlare di prolungamento. Tutti, o quasi, in attacco, con la Spagna che accosta al Napoli oltre a Luka Jovic anche Loren Moron, centravanti del Betis Siviglia – squadra da cui è stato prelevato Fabian Ruiz – autore in questa stagione di 11 reti in 29 gare. E poi c’è l’idea affascinante legata a Zlatan Ibrahimovic. Lo svedese, trattato lo scorso gennaio, è ai ferri corti con Gazidis e lascerà il Milan, il Napoli potrebbe essere una soluzione, per la gioia sua e dei tanti tifosi che non aspettano altro che avere un nuovo Re al San Paolo, capace di fare la differenza come visto finora. 

12 Marzo 2020 21:10 - Ultimo aggiornamento: 12 Marzo 2020 21:10
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi