06 Giugno 2020 - Aggiornato alle 21:39
SPORT
Casa Napoli: "Il club punta su Immobile o Jovic per l'anno prossimo" di Giovanni Spinazzola
28 Marzo 2020 11:46 —

Il Napoli ha deciso: nella prossima stagione la squadra azzurra avrà un top player in attacco. Il tesoretto arriverà dalle cessioni di Koulibaly, Allan e Milik. L’obiettivo dei partenopei è, infatti, quello di incassare una cifra molto vicina ai 200 milioni di euro che permetterà, appunto, il grande investimento nel reparto offensivo dopo aver già concluso quello di Rrhamani in difesa per la prossima stagione. Già, ma perché sarà rinforzato l’attacco? È una questione di necessità virtù, considerato come Arek avrebbe già comunicato alla dirigenza di voler lasciare la squadra. Il rinnovo di Mertens l’ha incupito, teme di non trovare abbastanza spazio ed in più la questione rinnovo (non ancora certificata) ha anche il suo peso; a fine stagione (o, comunque, in estate) sarà divorzio. A quel punto il Napoli si troverebbe costretto ad ingaggiare un bomber, a prescindere da come finirà questo campionato e dalla possibilità di disputare le coppe (e quali). Scartato Belotti (non entusiasma Gattuso), i nomi sono due al momento; Ciro Immobile e Luka Jovic. L’attaccante napoletano ha disputato, fin qui, una stagione straordinaria, con una media elevata e superiore al gol a partita. È in lotta per la Scarpa d’Oro e Gattuso già s’immagina di affiancare ad Insigne proprio Ciro (non Mertens stavolta), a creare un’asse che fece grande il Pescara di Zeman e rodato anche in Nazionale. Immobile a Napoli arriverebbe con due stagioni di ritardo (dopo la trattativa sfumata nell’estate del 2018), con il ragazzo che potrebbe – finalmente – giocare nella squadra della sua città (quasi, considerato come sia di Torre Annunziata). L’unico ostacolo è rappresentato da Lotito e da una valutazione che difficilmente sarà inferiore a quota 100. La trattativa, però, potrebbe essere portata avanti dai due presidenti, alleati in Lega Calcio contro i poteri del Nord e grandi amici. Il serbo, invece, è forse più facile da ingaggiare. È reduce da una stagione con molte ombre e pochissime luci al Real Madrid e punta al rilancio dopo essere esploso due stagioni fa con la maglia dell’Eintracht Francoforte. Nella scorsa estate le merengues lo pagarono 60 milioni di euro e, quanto meno, non vogliono rimetterci; possibile, quindi, che a quella cifra si possa acquistare, senza dimenticare come a Florentino Pérez piacciano molto Koulibaly e Fabian Ruiz. Possibile, quindi, anche ipotizzare questo scenario considerato come siamo in ottimi rapporti i due club ed i due massimi dirigenti; Jovic parziale contropartita nell’affare Koulibaly ed opzione per lo spagnolo in vista della stagione 2021/2022. I primi approcci, tra l’altro, sarebbero già partiti tra la dirigenza azzurra e l’entourage del calciatore. L’agente del bomber, infatti, è Fali Ramadani, quasi di casa a Castel Volturno. Tra le sue fila, infatti, risultano Koulibaly e Diego Demme e l’asse potrebbe continuare felicemente. Le grandi manovre sono già iniziate; il Napoli ha fretta di ritornare grande e di tornare a lottare per lo scudetto. 

28 Marzo 2020 11:46 - Ultimo aggiornamento: 28 Marzo 2020 11:46
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi