03 Agosto 2020 - Aggiornato alle 22:40
SPORT
Casa Napoli: Il punto sul mercato di Giovanni Spinazzola
20 Luglio 2020 15:44 —

Il Napoli, archiviata la vittoria – con sofferenza annessa - contro l’Udinese ed in attesa della sfida di Parma, è tornato ad allenarsi oggi, perché il ritmo infernale del calcio post Covid non lascia scampo né minuti liberi. Continuano a tenere banco anche le questioni extra campo, con focus sul mercato. Ieri Milik è tornato al gol ma è in partenza, perché il polacco ha rifiutato ogni proposta di rinnovo avanzata dai partenopei. Gli azzurri sono quindi alla ricerca di un profilo che possa sostituire il 99 e da tempo hanno individuato in Victor Osimhen il nome giusto, soprattutto perché chiesto fortemente da Gattuso. La trattativa sarebbe già chiusa da tempo non fosse per i nuovi agenti del calciatore; accordo totale con il Lille sulla base di 60 milioni di euro e con i vecchi procuratori del ragazzo, che pure era stato in città, a cena con Gattuso e poi ospite di Giuntoli in Sardegna. Ed invece il cambio di agenti al momento ha rallentato tutto perché D’Avila, il nuovo manager, gioca al rialzo su stipendio (già concordato da 3 milioni) e commissioni. Un giochino che non piace a De Laurentiis, con tanto di freno alla trattativa. C’è ancora grande ottimismo in casa Napoli, ma intanto sono stati riallacciati i contatti con Fali Ramadani – vecchio amico – ed agente di Luka Jovic, tra gli altri. In caso saltasse Osimhen (il nuovo agente l’ha praticamente offerto a mezza Inghilterra), i partenopei sarebbero pronti a fiondarsi sul serbo, con tanto di 40 milioni di euro da recapitare al Real Madrid (ne spese 60 appena una stagione fa). E con il potente procuratore israeliano si è parlato anche di Milenkovic, difensore della Fiorentina, molto gradito ai partenopei. Una forma di cautela al momento, così come la trattativa per Gabriel Magalhães, perché le possibilità che Koulibaly resti in azzurro aumentano giorno dopo giorno. Il difensore brasiliano, però, potrebbe essere acquistato ugualmente, in sinergia con un club amico, il Benevento. Il centrale è extracomunitario e sarebbe quindi tesserato dai sanniti che lo avrebbero in prestito per una stagione per poi farlo sbarcare in azzurro tra 12 mesi. Ecco perché uno dei suoi agenti sarebbe a Napoli, in un hotel della città.

20 Luglio 2020 15:44 - Ultimo aggiornamento: 20 Luglio 2020 15:44
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi