03 Giugno 2020 - Aggiornato alle 23:05
SPORT
Casa Napoli: "La Fase 2 iniziata oggi" di Giovanni Spinazzola
10 Maggio 2020 16:59 —

La Fase 2 in casa Napoli è iniziata oggi, nel giorno della festa della mamma. La squadra, infatti, si è radunata al centro sportivo di Castel Volturno per la prima sessione di allenamenti post coronavirus, agli ordini di Gennaro Gattuso e del suo staff. L’esito della seconda tornata dei tamponi, infatti, ha dato esito negativo per tutti i calciatori ed è quindi scattato il via libera. Ovviamente non è stata una seduta di allenamento classica, come quelle a cui eravamo abituati fino a tre mesi fa. La squadra, infatti, si è radunata in gruppi divisi in tre fasce orarie proprio per non creare assembramenti come prevede il protocollo. I calciatori – il primo in assoluto è stato Karnezis – si sono presentati al centro sportivo dotati di tutti i dispositivi di sicurezza, mascherine e guanti. Il tutto sotto gli occhi attenti del vice presidente Edoardo De Laurentiis. È bene ricordare come si tratti di allenamenti individuali e facoltativi, come si legge anche sul sito del club azzurro. I calciatori hanno lavorato separati tra di loro e sfruttando tutti e ter i campi di allenamento del centro sportivo di Castelvolturno e, terminata la sessione, sono ritornati nelle proprie dimore. Niente docce né utilizzo degli spogliatoi, con Mertens e compagni che sono arrivati e andati via con indosso gli indumenti “da lavoro”. Ecco quanto si legge sul sito ufficiale. “Primo giorno di allenamento individuale facoltativo, nel rispetto delle norme previste, per il Napoli al Training Center. Divisi in 3 gruppi, gli azzurri hanno svolto un lavoro diviso in tre fasi: seduta aerobica, atletica e tecnica. Per primi hanno lavorato i tre portieri: Meret, Ospina e Karnezis. Di seguito, ad intervalli, si sono allenati due gruppi di calciatori azzurri in maniera alternata. Le sedute si sono svolte sui 3 campi del Centro Tecnico. Su ogni campo hanno lavorato 4 giocatori divisi singolarmente in zone personali delimitate. Giornata di permesso per Giovanni Di Lorenzo, neo papà per la nascita di Azzurra”. Tutti presenti, quindi, nonostante si trattasse di allenamenti facoltativi; unico assente il terzino ex Empoli diventato papà ieri. In chiave mercato, invece, Arek Milik è sempre più lontano da Napoli; la Juve è in pressing ed il polacco avrebbe già accettato il contratto proposto dai bianconeri. Resterà, ora, trovare un accordo con le parti; De Laurentiis valuta il ragazzo almeno 40 milioni di euro ed i bianconeri sarebbero disposti ad inserire contropartite tecniche nell’affare per abbassare l’esborso economico. Non Bernardeschi, su cui vi sono dubbi, ma Romero, difensore centrale acquistato la scorsa estate (piaceva anche al Napoli) ed in prestito al Genoa. Intanto, dalla lista degli obiettivi, è stato depennato il nome di Luka Jovic. All’attaccante serbo, infatti, tornato a Madrid dopo la quarantena nel suo Paese natìo, gli è stato riscontrato dallo staff medico del club merengue una frattura al calcagno che, probabilmente, lo terrà lontano dai campi di gioco fino a quattro mesi. 

10 Maggio 2020 16:59 - Ultimo aggiornamento: 10 Maggio 2020 16:59
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi