03 Marzo 2021 - Aggiornato alle 03:06
SPORT
Casa Napoli: "Lozano, stop un mese" di Giovanni Spinazzola
15 Febbraio 2021 20:17 —

È emergenza totale, netta, decisa e palese pure. Gattuso ne perde due a settimana, una media altissima che lo costringerà, giovedì in Europa League e domenica prossima contro l’Atalanta, ad inventare completamente la formazione titolare. Gli esami strumentali effettuati alla Clinica Pineta hanno dato una terribile, ulteriore mazzata a Gennaro Gattuso. Fuori Ospina e Lozano, ed anche per lungo tempo. “Per Ospina distrazione di primo grado all'adduttore della coscia destra", si legge nel comunicato ufficiale; significa, in soldoni, almeno due settimane di stop. Spazio, dunque, a Meret che, fortunatamente, ha subìto solo un crampo contro la Juve nei minuti finali. Ancor più duro l’esito per il messicano. "Gli esami per Lozano hanno evidenziato una distrazione di secondo grado al bicipite femorale destro”, si legge. Circa un mese di stop, quindi, per il numero 11, il migliore per distacco in questo campionato nel Napoli, autore di 13 gol e 5 assist in stagione. Un’assenza durissima che va ad aggiungersi a quelle di Hysaj, Manolas, Koulibaly, Ghoulam, Demme e Mertens. Otto titolari fuori, un record vero e proprio a livello mondiale. Bisognerà attingere alla primavera almeno per completare la panchina; poi, forse, Gattuso sarà costretto ad inossare nuovamente pantaloncini, maglietta e scarpette e scendere in campo (e non sarebbe nemmeno una cattiva idea, anzi) vista l’emergenza. È una sorta di ospedale il Napoli, una situazione che, forse, potrebbe essere alleggerita se Koulibaly e Ghoulam risultassero negativi al tampone di controllo. Una piccola boccata d’ossigeno, anche perché al momento i difensori sono contati, così come gli attaccanti ed il rischio di nuovi infortuni, per spremere calciatori già usurati, è altissimo. Gattuso, manco a dirlo, aveva ragione quando provava a spiegare le sue scelte sul turn over. Chissà se qualcuno avrà capito.

15 Febbraio 2021 20:17 - Ultimo aggiornamento: 15 Febbraio 2021 20:17
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi