08 Dicembre 2022 - Aggiornato alle 08:19
SPORT

Casa Napoli: "Mercato tormentato" di Giovanni Spinazzola

16 Giugno 2022 01:58 — E a gettare altro fuoco su De Laurentiis ci si mette anche l'ex agente di Cavani che dichiara "vuole fare il furbo".

Il mercato in casa Napoli continua ad essere tormentato, incerto dopo i fuochi di artificio dei primi giorni che hanno portato in azzurro Mathias Olivera e Kvaratskhelia (solo da annunciare ma di fatto acquistato) oltre al riscatto di Anguissa. Ora, però, la brusca frenata, le solite trattative che non decollano, come quella relativa a Deulofeu, sempre più vicino ma anche in stallo, così come per Ostigard che dovrebbe fungere da quarto centrale, sperando naturalmente che Koulibaly resti. Il mercato, però, tiene in ansia ma anche e soprattutto per le notizie relative ai rinnovi, che giungono sempre più funeste, come i prezzi della benzina oppure le bollette di luce e gas schizzate all’inverosimile. Per Ospina sembra fatta, ma in senso negativo; il colombiano non rinnoverà, al contrario di Meret che sarà l’indiscusso titolare della porta, con Sirigu già bloccato per fargli da vice. Fumata grigia anche per quanto riguarda i casi Koulibaly e Fabian Ruiz ed il rischio altissimo è di perderli a parametro zero al termine della prossima stagione, come accaduto con Insigne (addirittura pronto il braccio di ferro con lo spagnolo che rischia di finire ai margini per un’intera stagione). E Mertens? Anche da lui non vi sono aggiornamenti positivi; le parole rilasciate dal ritiro della nazionale non lasciano presagire proprio a nulla di buono, con un addio sempre più probabile anche se non certo. Spiragli ve ne sono ancora, i tifosi pregano in silenzio e nel frattempo contestano duramente De Laurentiis, con striscioni e manifesti affissi in tutta la città. In casa azzurra si sono schierati tutti al fianco di Ciro, dei calciatori; De Laurentiis nell’ultima conferenza stampa ha parlato di scudetto, l’obiettivo più ambito dai supporters, abbastanza intelligenti da capire che, di questo passo, l’impresa sembra davvero improba. 

16 Giugno 2022 01:58 - Ultimo aggiornamento: 16 Giugno 2022 01:58
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi