14 Luglio 2020 - Aggiornato alle 05:37
SPORT
Casa Napoli: "Milik dice no agli azzurri" di Giovanni Spinazzola
06 Giugno 2020 14:49 —

Gioie e dolori in casa Napoli arrivano dall’attacco in tema rinnovi. Per un calciatore che continuerà a legare il suo nome alla maglia azzurra, praticamente a vita, ve n’è un altro pronto a chiudere ogni tipo di discorso. Stiamo parlando, ovviamente, di Dries Mertens e Arkadiusz Milik.

Il belga ha rifiutato tutte le proposte provenienti da altri club perché nella sua mente c’è sempre stato il Napoli soltanto. E così anche i rumors e le voci – totalmente inventate – su una sua partenza sono state messe a tacere; il belga ha di fatto firmato il rinnovo che lo legherà al Napoli fino al 2022 con opzione per una stagione ulteriore, decidendo di chiudere la carriera all’ombra del Vesuvio per poi entrare in società. Una vera e propria bandiera, una delle pochissime ancora sventolanti nel mondo del calcio, sempre più legato al denaro. Una gioia per i tifosi, perché Ciro è più di un idolo ed ora può anche concentrarsi sul diventare il miglior marcatore della storia azzurra (ora è appaiato ad Hamsik).

Le note meno liete arrivano, invece, da Arkadiusz Milik. Il polacco ha rifiutato anche l’ultima offerta di rinnovo mostrando di non avere interesse nel restare in maglia azzurra. Giuntoli, quindi, si concentrerà sulla sua cessione (ha il contratto in scadenza nel 2021). Probabilmente Premier League o Atletico Madrid le mete future per Arek, perché è lì che il Napoli potrà incassare i 50 milioni che chiede per il suo cartellino. La Juve, infatti, è interessata ma vorrebbe inserire contropartite tecniche per far abbassare il cash (Romero o Bernardeschi).

Nulla ancora deciso, invece, per José Callejon. De Laurentiis è fermo all’ultimo rinnovo proposto (biennale da tre milioni) con il numero 7, attratto da un ritorno in Spagna, che chiedeva bonus alla firma. Siviglia e Valencia, però, al momento non hanno mosso passi ufficiali e quindi questo potrebbe indurre l’esterno ad accettare anche la proposta napoletana, con il ragazzo al momento in fase di riflessione. Gattuso, infatti, come tutti i precedenti allenatori d’altronde, ha dimostrato di apprezzare il gioco dell’andaluso e Calleti, alla fine, potrebbe decidere di restare in azzurro.

06 Giugno 2020 14:49 - Ultimo aggiornamento: 06 Giugno 2020 14:49
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi