14 Luglio 2020 - Aggiornato alle 05:49
SPORT
Casa Napoli: "Nel mirino due talenti del Lille" di Giovanni Spinazzola
01 Giugno 2020 21:11 —

Il Napoli ha focalizzato il suo mirino in Francia e precisamente a Lille. A Castel Volturno si lavora già al futuro e, per la prossima stagione, si vagliano nomi ed alternative per completare il processo di mini rifondazione iniziato a gennaio con gli arrivi di Demme, Lobotka e Politano (con Rrhamani e Petagna acquistati già per giugno). C’è da riempire i vuoti che lasceranno Koulibaly e Milik, due tra i candidati alla partenza e gli scout azzurri non hanno perso tempo. Due i profili individuati, uno per ruolo, entrambi a Lille. Si tratta di Gabriel dos Santos Magalhães e Victor Osimhen, due giovani talenti del club transalpino. Il primo, difensore centrale brasiliano, è un difensore centrale arcigno, difficile da superare e con un lancio alla “Rudi Krol”, l’olandese che incantò i tifosi partenopei negli Ottanta. Il secondo, invece, ha passaporto nigeriano e soli 21 anni. Un acquisto per il presente ed il futuro, quindi, proprio in linea con il progetto De Laurentiis che punta a scovare i giovani talenti anticipando la concorrenza. Sull’attaccante, però, ci sarà da vincere una bella battaglia di mercato, visto come anche altri club abbiano drizzato le antenne sul suo nome. Il Napoli, però, ha un piano. A Lille, infatti, c’è Adam Ounas in prestito, esterno offensivo che ben si sta comportando con i francesi. L’obiettivo è quindi utilizzare l’algerino come contropartita per far abbassare la parte cash da destinare al Lille. Per Gabriel Magalhães e Victor Osimhen servono circa 90 milioni di euro (30 per il centrale e 60 per il centravanti) ma i partenopei sono pronti a mettere sul piatto 70 milioni più il cartellino di Ounas, valutato 20. Una proposta che i francesi potrebbero accettare con soddisfazione da tutte le parti in causa. Servirà, però, vendere Milik, per il quale non saranno accettate contropartite tecniche.

01 Giugno 2020 21:11 - Ultimo aggiornamento: 01 Giugno 2020 21:11
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi