06 Maggio 2021 - Aggiornato alle 15:51
SPORT
Casa Napoli: "Oggi è un'altra storia" di Giovanni Spinazzola
13 Aprile 2021 20:22 —

Il Napoli, senza gli infortuni e l’emergenza totale di inizio anno, coincisa peraltro con un calendario pieno come un uovo, sarebbe ora in lotta per lo scudetto. Nessun volo pindarico, ma solo la certezza suffragata dai numeri e dalla media punti dei partenopei nella prima parte di stagione e nelle ultime settimane. Gli azzurri sono una squadra in grado di giocarsela alla pari contro tutti e l’hanno pienamente dimostrato, anche grazie ad un gioco più che apprezzabile, a tratti spumeggiante, come accaduto in occasione della rete al Crotone e quella alla Sampdoria. E, come per magia, sono cambiati anche i giudizi su gennaro Gattuso. Il tecnico, fino a qualche mese fa, era incapace, non in grado nemmeno di allenare la squadra della parrocchia. Via a pedate nel sedere, si leggeva e destra ed a sinistra, campagne e titoloni come se fosse lui l’unico responsabile assoluto di tutti in mali del Napoli e della Terra. Ora invece sono partite le “Osanna”, ad iniziare da quelle presidenziali che ha ritrovato la voglia di twittare. Parole d’incoraggiamento anche dopo il ko contro la Juve, complimenti ad allenatore e squadra. E sono cambiati anche i giudizi su Ringhio, con il tiro decisamente corretto. In molti, ora, addirittura auspicano che Gattuso possa rinnovare il suo contratto e restare all’ombra del Vesuvio per proseguire il suo progetto. Difficile, impossibile, perché i rapporti con De Laurentiis sono freddissimi e servirebbe più di un miracolo per rivedere Rino anche nella prossima stagione a Castel Volturno. Intanto, è concentrato solo sugli azzurri; domenica c’è la sfida contro l’Inter, una delle più sentite dall’ex centrocampista che certamente vorrà conquistare bottino pieno, soprattutto dopo la gara d’andata. Ricordate? Espulsione allucinante di Insigne ed infortunio occorso a Mertens; lì inizio la fase calante, ma oggi è un’altra storia.

13 Aprile 2021 20:22 - Ultimo aggiornamento: 13 Aprile 2021 20:22
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi