24 Settembre 2021 - Aggiornato alle 05:11
SPORT
Casa Napoli: "Osimhen fuori anche contro la Juve. Siamo ai soliti regali" di Giovanni Spinazzola
24 Agosto 2021 17:23 —

Il campionato di Serie A è appena alla prima giornata, che peraltro si è conclusa ieri con uno spezzatino che nemmeno nel pranzo della domenica. Il Napoli ha vinto, al pari delle altre big ad eccezione della Juve e, forse, è stata questa una situazione su cui correre immediatamente ai ripari. In un campionato dove saranno con ogni probabilità decisivi gli scontri diretti, si è pensato bene di “regalare” un piccolo vantaggio alla Juve, di provare a mettere la strada in discesa ai bianconeri, un po’ come di fatto capitato negli anni scorsi. Quale miglior occasione del rosso di Osimhen? Ecco, appunto. Se la mossa dell’impavido Aureliano da Bologna (due pesi e due misure per lui nella gara del Maradona, come vi abbiamo già raccontato) è parsa da subito fin troppo fiscale, quanto accaduto oggi rasenta la farsa, alla cui Serie A è peraltro abituata già da tempo (non ultimo un broadcaster non in grado di offrire un servizio degno di tal nome agli abbonati, che pure pagano non poco per vedere una partita in tv). Sebbene il gesto, visto e rivisto, non sia assolutamente violento e quindi punibile con non più di una giornata di squalifica, ne sono arrivate due dal Giudice Sportivo, il minimo indispensabile per tenere fuori il centravanti del Napoli dalla sfida con la Juve.  "Per avere colpito volontariamente con uno schiaffo al volto un avversario con il pallone non a distanza di gioco", si legge nella motivazione. Di certo non crediamo alle coincidenze, ma restiamo anche perplessi di fronte alla sfacciataggine con la quale si decida senza senso alcuno. Nessun tifoso del Napoli, sia chiaro, si aspettava di poter avere il 9 per la terza di campionato, abituato com’è all’andazzo del calcio italiano, ma non si può non restare indignati rispetto a quanto accade ogni giornata, da anni ormai. Anche Spalletti, ne siamo certi, si era già rassegnato a perdere il suo bomber e siamo sicuri come stia già studiando le alternative per Genoa e Juve appunto quando dovrà fare di necessità virtù, con il solo Petagna abile ed arruolabile nel ruolo (ancora out Mertens). La società, però, è già pronta al ricorso per provare a far valere le sue ragioni. Ci riuscirà? Difficile dirlo, anche perché, in una situazione “normale” non si sarebbe nemmeno arrivati a tanto.

24 Agosto 2021 17:23 - Ultimo aggiornamento: 24 Agosto 2021 17:23
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi