04 Agosto 2021 - Aggiornato alle 12:35
SPORT
Casa Napoli: "Osimhen in una forma già brillante" di Giovanni Spinazzola
19 Luglio 2021 10:40 —

È finita in goleada la prima amichevole del Napoli; la Bassa Anaunia il primo sparring partner, di certo tutt’altro che proibitivo e non in grado di poter dare indicazioni utili. Gli azzurri però son partiti subito forte; ben 12 gol realizzati, nessuno incassato e la rosa turnata tra primo e secondo tempo per far mettere minuti nelle gambe a tutti. Chiaramente era un Napoli sperimentale, orfano dei nazionali reduci dall’Europeo ma alcune indicazioni utili è stato ugualmente possibile raccogliere. In primis Victor Osimhen; è il suo anno, Spalletti ci punta molto e nei primi giorni di ritiro il tecnico di Certaldo lo coccola, gli parla, gli dedica attenzioni continue. Ed il nigeriano ha risposto alla sua maniera, con un poker in 45’ ed una forma già brillante. In grande spolvero anche Politano; l’esterno – che avrebbe meritato di far parte del gruppo azzurro, sicuramente più di Bernardeschi e Raspadori – ha messo il piede nei primi gol azzurri, mostrando già di essere già importante e pronto a candidarsi ad un ruolo di protagonista nella prossima stagione. Anche per mancanza di alternative, Spalletti in mediana ha puntato su Demme e Lobotka e lo slovacco è andato subito in rete; l’oggetto misterioso dell’ultimo anno e mezzo azzurro può davvero trovare il suo riscatto, pungolato a dovere anche da Spalletti, estimatore dello slovacco. Ovviamente serviranno impegni più probanti per capire se l’ex Celta Vigo possa dare il suo apporto e diventare il primo acquisto del nuovo Napoli.

D’altronde Spalletti deve dar fondo a tutta la fantasia possibile; se in conferenza ha rimarcato l’importanza di tenere Koulibaly – definito un carrarmato insieme a Manolas - ed Insigne ma anche la necessità di qualche rinforzo (ha addirittura parlato di Emerson Palmieri e Florenzi), la verità è decisamente altra. Bisogna prima cedere, è imperativo e solo dopo si potrà pensare ai rinforzi ed al terzino sinistro diventato una priorità assoluta. E quindi, finora, sondaggi, approcci e nulla più, perché il monte ingaggi va abbassato e le casse azzurre rimpinguate.  

19 Luglio 2021 10:40 - Ultimo aggiornamento: 19 Luglio 2021 10:40
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi