27 Gennaio 2020 - Aggiornato alle 06:13
SPORT
Casa Napoli: "Serve un mercato da 50 milioni" di Giovanni Spinazzola
17 Dicembre 2019 11:31 —

Poco meno di due settimane e questo 2019 andrà in soffitta; l’ultima gara di campionato, invece, si giocherà domenica, tra cinque giorni, poi gare ufficiali direttamente nel 2020, alla vigilia dell’Epifania. Gennaio, si sa, è il mese della Befana ma anche del mercato ed è bene che De Laurentiis si presenti a Castel Volturno con il sacco pieno. La squadra, infatti, è allo sbando, il cambio di tecnico non è servito – anche perché non era colpa di Carlo Ancelotti tantomeno lo sia, adesso, di Gennaro Gattuso – ed i rinforzi sono più che necessari. Quanti e quali? Almeno tre/quattro per tenerci stretti, per pensare – insomma – al minimo indispensabile. Sicuramente serve un terzino sinistro, perché Ghoulam – tra infortuni e scadimento di forma – non è mai stato a disposizione fin qui e Mario Rui non può certo tirare la carretta da solo; Re Carlo, in piena emergenza, ha adattato Luperto, Hysaj e perfino Di Lorenzo ma una situazione di tale precarietà non è più ammissibile. Per fortuna di ADL a Milano c’è Ricardo Rodriguez, terzino elvetico che ha perso il posto da titolare a vantaggio di Theo Hernandez; il cursore – attraverso il suo agente – si è già proposto agli azzurri, anche perché ha un ottimo rapporto con Gattuso. Il costo? Circa 10 milioni, anche trattabili; un’inezia, insomma, considerato il valore del calciatore. Dalla difesa al centrocampo, serve necessariamente un regista; manca dai tempi di Jorginho e nel 4-3-3 è fondamentale. Anche qui Ancelotti ha fatto di necessità virtù, provando a rotazione tutti gli elementi a sua disposizione ma senza esiti felici. Voleva James Rodriguez, Re Carlo, ma tutti sappiamo com’è andata a finire. Dopo averlo trattato vanamente nella scorsa estate, il Napoli è ora ritornato su Torreira, esubero in casa Arsenal, con l’ex Sampdoria che praticamente il campo non lo vede mai, considerato come gli vengano sistematicamente preferiti Xhaka e Guendouzi. Anche l’uruguaiano può essere ingaggiato a prezzo di saldo, magari con un prestito ed obbligo di riscatto fissato a circa 20 milioni. Oltre al regista in grado di organizzare il gioco (ricordiamo che a luglio fu lungamente trattato anche Veretout), a centrocampo servirebbe anche un altro profilo, un vice Allan, perché numericamente al momento sono quattro gli uomini a disposizione di Gattuso a fronte di tre posti, un po’ troppo poco. Al tecnico calabrese piace molto Kessié ma strapparlo al Milan non è semplice e potrebbe essere piuttosto oneroso. Amrabat, di fatto, è stato preso ma non può giocare a gennaio (ha già indossato due maglie in questa stagione, quella del Brugge e del Verona, limite massimo imposto dalla FIFA) e la virata su Sandre Berge, 21enne norvegese del Genk, ha di fatto svelato i piani della squadra azzurra. Il ragazzo, però, 195cm per 96 kg, dovrebbe adattarsi al calcio italiano in fretta e, magari, si potrebbe rivelare un acquisto utile solo sul medio-lungo periodo, di prospettiva. L’assenza atavica di un vice Callejon impone altre riflessioni mentre l’ingaggio di Zlatan Ibrahimovic darebbe al Napoli un bomber ancora in grado di essere decisivo, dalla giusta esperienza per portare la squadra fuori da questa crisi e, soprattutto, in grado di giocare accanto a Milik per un attacco che deve tornare a segnare tanti gol. Servirà, insomma, un mercato da quasi 50 milioni (Ibrahimovic è svincolato e verrebbe a costo zero a fronte di un contratto da 18 mesi); sono troppi? Beh, la mancata qualificazione alla prossima Champions League sarebbe ancora più sanguinosa per le casse del club azzurro, tra mancati introiti e svalutazione del parco calciatori. Investire ora per non perdere soldi domani; chissà se De Laurentiis ne prenderà coscienza…

17 Dicembre 2019 11:31 - Ultimo aggiornamento: 17 Dicembre 2019 11:31
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi