11 Luglio 2020 - Aggiornato alle 07:13
SPORT
Casa Napoli: "Tutto fermo e si prepara il futuro" di Giovanni Spinazzola
20 Marzo 2020 20:29 —

Il calcio è fermo e vi sono ancora tantissime incognite su quando potrà ripartire nuovamente. Le squadre non possono nemmeno tornare ad allenarsi e vive quasi senza riuscire a guardare oltre il quotidiano, in attesa che l’emergenza sanitaria che ha colpito l’Italia ma Europa intera fino agli Stati Uniti termini. Se, però, i calciatori non possono scendere in campo tantomeno allenarsi, i dirigenti, chiusi nei loro uffici oppure attaccati al cellulare nel salotto di casa con pc avanti, lavorano eccome, e pure alacremente. In casa Napoli c’è da programmare il futuro, quindi meglio darsi una sbrigata. Appare certa la permanenza di Gattuso in panchina, con il Presidente estremamente contento del lavoro fin qui svolto dal tecnico calabrese tanto da lavorare addirittura in ottica rinnovo per aprire un nuovo ciclo. Ovviamente, per il mercato, saranno seguite le indicazioni di Ringhio. Ed una prima richiesta sarebbe già arrivata alla dirigenza (anzi, seconda, dopo quella del rinnovo di Mertens); Gattuso stravede per Zielinski ed avrebbe chiesto di blindare il polacco. Ecco perché hanno subìto un’accelerata le trattative per il prolungamento di contratto del centrocampista, così come quello di Maksimovic, altro calciatore gradito dal mister. D’altronde il serbo, nello scacchiere dell’anno prossimo, sarà il titolare accanto a Manolas, considerata la scontata partenza di Koulibaly. Ristagnano, invece, le trattative con Arkadiusz Milik; il centravanti vorrebbe un ritocco sostanzioso dell’ingaggio e, soprattutto, la certezza di essere titolare inamovibile. Ecco perché il Napoli si sta guardando intorno in tema di punte e sarebbe pronto ad ascoltare offerte per il suo numero 99. Due i nomi, al momento, su cui si focalizzano le attenzioni dei partenopei, considerato Azmoun – attaccante iraniano dello Zenit San Pietroburgo - sia in seconda fila. L’obiettivo numero uno è sempre lui, Mauro Icardi. L’argentino lascerà il PSG (i parigini non eserciteranno il riscatto) ed all’Inter è solo di passaggio; sarà ancora una volta testa a testa con la Juve con la dirigenza che proverà a convincere l’argentino mettendolo al centro del progetto. Esiste, però, anche l’alternativa, di super lusso peraltro. Si chiama Luka Jovic, bomber serbo del Real Madrid reduce da una stagione deludente in maglia merengues. I rapporti tra Florentino Pérez e De Laurentiis sono ottimi ed i due presidenti potrebbero condurre l’operazione in prima persona, magari inserendo anche Koulibaly nella trattativa, molto gradito a Concha Espina. Sono, tra l’altro, già iniziati i discorsi con Fali Ramadani, agente del bomber che ha già Koulibaly (il serbo sarebbe proprio il “risarcimento” per l’addio di KK) e Diego Demme al Napoli.

20 Marzo 2020 20:29 - Ultimo aggiornamento: 20 Marzo 2020 20:29
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi