22 Agosto 2019 - Aggiornato alle 08:45
CRONACA
Caserta: Controlli a tappeto contro i fuochi pericolosi. Sequestrati 120.000 botti illegali, 23 denunce e sei arresti
31 Dicembre 2018 13:23 —

Con l’approssimarsi della fine dell’anno il Comando della Guardia di Finanza di Caserta traccia un primo bilancio dell’intensificazione dei servizi di prevenzione per il contrasto della produzione e vendita illegale dei fuochi d’artificio. Un’attività di controllo del territorio che ha coinvolto tutti i reparti della provincia e che si è sviluppata a più livelli, sia attraverso una mirata attività informativa che per mezzo di controlli palesi nei confronti di ambulanti ed esercizi commerciali. Un primo importante riscontro si è avuto già alla fine del mese di novembre, quando i finanzieri della compagnia di marcianise riuscivano ad individuare nel comune di macerata campania una vera e propria fabbrica abusiva di fuochi d’artificio professionali, prevalentemente di tipo “cobra”, arrestando i 6 soggetti intenti all’assemblaggio dei petardi in condizioni tali da mettere a rischio non solo la propria incolumità fisica, ma anche quella degli abitanti dei fabbricati vicini, tra cui insistevano una scuola materna ed una elementare. nell’occasione oltre ai 10.000 botti già pronti per la vendita, venivano sequestrati diversi macchinari per il confezionamento dei petardi e ben 750 chilogrammi di polvere nera in via di miscelazione. Dopo pochi giorni sempre i finanzieri di marcianise sequestravano anche un locale seminterrato di un fabbricato nel centro di cervino adibito a deposito abusivo di fuochi professionali e nella disponibilità di un soggetto già gravato da numerosi precedenti di polizia. in questo caso, oltre a centinaia di botti venivano rinvenuti anche 300 mortai artigianali per la realizzazione di veri e propri spettacoli pirotecnici abusivi. Dopo questi primi risultati, dalla metà del mese di dicembre tutti i reparti sono entrati in azione. Sono stati quindi individuati altri 4 depositi abusivi nei garage e negli scantinati di edifici siti nei centri abitati di mondragone, santa maria a vico, santa maria capua vetere e caserta. anche in questi casi sono stati migliaia gli artifizi pirotecnici sequestrati, soprattutto batterie professionali da 100 e 200 fuochi ognuna. nel corso dell’intervento a santa maria capua vetere, poi, i finanzieri della compagnia di capua sorprendevano un soggetto intento a caricare un’autovettura, il quale, nel tentativo di fuggire per sottrarsi al controllo, investiva con lo sportello dell’auto ancora aperto un militare che fortunatamente se la cavava con solo lievi danni fisici. Il 28 ed il 30 dicembre il nucleo di polizia economico finanziaria di caserta intercettava in villa literno e caserta altri tre carichi, per un totale di oltre 45.000 pezzi, tra cui pericolosi ordigni artigianali, trasportati con due autoveicoli e un furgone senza alcuna misura di sicurezza. In queste ultime ore i controlli sono stati invece concentrati nei confronti di esercizi commerciali, con il sequestro di fuochi illecitamente detenuti da parte di tre negozi gestiti da cinesi a sessa aurunca e castel volturno, e ad alcuni banchi abusivi di vendita su strada, sia nel centro urbano di Caserta che di Aversa. Complessivamente, oltre ai 6 arrestati, sono stati verbalizzati altri 17 soggetti e sono stati sequestrati oltre 120.000 fiochi e petardi per oltre 1,8 tonnellate, 750 chilogrammi di polvere da sparo e 312 mortai artigianali, a testimonianza dell’impegno profuso dalle fiamme gialle casertane nel tentativo di togliere dal mercato illecito gli ordigni artigianali e quelli professionali non destinati alla libera vendita che rappresentano la causa dei maggiori incidenti quando utilizzati da soggetti, spesso giovanissimi, inesperti e senza le dovute precauzioni.

31 Dicembre 2018 13:23 - Ultimo aggiornamento: 31 Dicembre 2018 13:23
Altri contenuti
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi