18 Ottobre 2018 - Aggiornato alle 06:37
CRONACA
Caserta: Sequestrato complesso immobiliare riconducibile al Clan Schiavone
28 Giugno 2018 16:03 —

La Compagnia della Guardia di Finanza di Marcianise ha dato oggi esecuzione al decreto con il quale il GIP del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, su conforme richiesta di questa Procura, ha disposto il sequestro preventivo di immobili riconducibili e nella materiale disponibilità dei componenti di due nuclei familiari: CAMPOMORTO di Marcianise, imprenditori del settore edile e FERRAIUOLO di San Cipriano d'Aversa, al cui vertice si colloca FERRAIUOLO Alfonso, già condannato nell'ambito del maxiprocesso "Spartacus", per il reato di associazione di tipo mafioso, essendo stato accertato il suo stretto rapporto di collaborazione con il capo camorra, Francesco SCHIAVONE detto Sandokan, con ruolo di fattivo supporto logistico nel periodo della latitanza di quest'ultimo. In particolare, sono stati posti i sigilli a n. 14 unità immobiliari e a n. 13 terreni del valore di mercato di oltre 2 milioni di euro (valore catastale pari a 770.000 euro).

28 Giugno 2018 16:03 - Ultimo aggiornamento: 28 Giugno 2018 16:03
Altri contenuti
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi