04 Ottobre 2022 - Aggiornato alle 01:36
CULTURA&SPETTACOLO

Casertavecchia: Un borgo di libri - La letteratura creativa «memorie future | scritture venture»  

23 Agosto 2022 16:14 — Quaranta gli appuntamenti a Casertavecchia, dal 27 agosto all'11 settembre, autori di livello nazionale e internazionale come Roberto Saviano, Massimo Bray, il magistrato Alfredo Morvillo, Marco D’Amore, il Direttore de «Il Mattino» Francesco de Core; il vice direttore del «Corriere della Sera» Venanzio Postiglione.

E’ incentrato sulla memoria e la scrittura la quinta edizione di «Un Borgo di Libri», il festival letterario del Borgo medievale di Casertavecchia diretto da Luigi Ferraiuolo e promosso direttamente dal Comune di Caserta in abbinata con il «Settembre al Borgo». «Memorie future | Scritture creative» è il tema del cartellone avviatosi lo scorso 14 agosto con il prologo al festival: «Concerti di una notte di mezza estate». Quaranta gli appuntamenti, autori di livello nazionale e internazionale come Roberto Saviano, Massimo Bray, il magistrato Alfredo Morvillo, Marco D’Amore, il Direttore de «Il Mattino» Francesco de Core; il vice direttore del «Corriere della Sera» Venanzio Postiglione; gli scrittori Andrea Di Consoli, Antonella Cilento, Piero Sorrentino, Titti Marrone, Peppe Fiore, Vladimiro Bottone, Raffaele Messina, Arianna Melone, la migliore fumettista dell’anno in Europa; ospiti come il portavoce della Comunità di Sant’Egidio Roberto Zuccolini; gli attori del collettivo «Nottetempo»; Teresa Armato, giornalista e assessore alla Cultura e Turismo a Napoli; e tanti altri. Ci sarà un ciclo per «Conoscere Caserta» in vista del 250enario di Luigi Vanvitelli, il prossimo anno, perché non si può conoscere Vanvitelli senza conoscere Caserta e contro le gang giovanili, in memoria di Gennaro Leone; l’avvio di un cammino sulla Juve Caserta dei miracoli con un dialogo tra il presidente Gianfranco Maggiò e il capitano Nando Gentile; le visite guidate al Borgo a cura dei ragazzid ella Biblioetca Tifatina, con le letture a cielo aperto di Cinzia Crisci e il ricordo di pasolini, incontrando comparse e produttori locali del «Decameron» e un poetry slam a Casola, in palazzo Jadevaia, tra Pasolini e Brodskij; un assaggio di arte colta e raffinata a Pozzovetere, a Palazzo del Pozzo, con Dialogue di Maurizio Esposito. E poi anche tanto altro. Basta sminuzzare il cartellone ricchissimo del festival.

23 Agosto 2022 16:14 - Ultimo aggiornamento: 23 Agosto 2022 16:14
Altri contenuti
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi