14 Novembre 2019 - Aggiornato alle 23:21
SPORT
Champions League: A Salisburgo non si può sbagliare
22 Ottobre 2019 20:47 —

Il Napoli si rituffa in Champions League a tre settimane dal pareggio contro il Genk e non può sbagliare. Certo, non siamo ancora al punto di non ritorno, ma il Salisburgo è diventata squadra pericolosa, da temere e non si può sbagliare, perché un risultato negativo potrebbe addirittura compromettere la qualificazione agli ottavi. Il pareggio con i belgi è stato un mezzo passo falso ed è quindi tempo di rimediare allo stop inatteso con tre punti che garantirebbero ancora il primo posto in classifica al giro di boa del gruppo. I partenopei dovranno anche confermare i progressi messi in mostra contro il Verona, almeno dal punto di vista del cinismo, perché il gioco si è visto sono a tratti. È un esame importante per il Napoli e per Carlo Ancelotti, che si aspetta una squadra più aggressiva, meno temeraria, perché la mentalità vincente si acquista gara dopo gara, successo dopo successo. I tre punti, quindi, priorità assoluta, magari mettendo in mostra un gioco apprezzabile che possa ufficialmente dichiarare guarita una squadra apparsa in grande difficoltà prima della sosta.

Ancelotti conferma il suo 4-4-2 ma, rispetto alla gara contro il Verona, Insigne “trasloca” sulla fascia sinistra, nel ruolo che meno gli piace; al suo posto, infatti, agirà Mertens dietro a Milik, con il polacco chiamato a confermarsi dopo la doppietta di sabato. In mediana confermati Allan e Fabian Ruiz al centro con Callejon a destra, mentre davanti a Meret intoccabili Manolas e Koulibaly. Sulle fasce, invece, possibile conferma per Malcuit e Di Lorenzo – a sinistra – anche se Luperto ha qualche chance. Non sono stati convocati, infatti, né Mario Rui tantomeno Ghoulam.

Gli austriaci puntano sul bomber rivelazione Haland e Hwang in attacco nel 4-4-2; a centrocampo toccherà a Minamino, Mwepu, Junuzovic e Szoboszloai. In difesa, davanti a Stankovic, spazio per Kristensen ed Ulmer terzini con Onguené e Wober centrali.

Probabili formazioni

Salisburgo (4-4-2): Stankovic; Kristensen, Onguené, Wober, Ulmer; Minamino, Mwepu, Junuzovic, Szoboszlai; Haland, Hwang.

Napoli (4-4-2): Meret; Malcuit, Manolas, Koulibaly, Di Lorenzo; Callejon, Allan, Fabian Ruiz, Insigne; Mertens, Milik

Giovanni Spinazzola

22 Ottobre 2019 20:47 - Ultimo aggiornamento: 22 Ottobre 2019 20:47
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi