07 Maggio 2021 - Aggiornato alle 21:54
MONDO ANIMALE
Come correggere il nostro amico a quattro zampe che tira al guinzaglio
26 Aprile 2021 20:58 —

Molti cani tirano al guinzaglio creando non pochi problemi al conduttore. Ebbene, se desideriamo che il nostro cane cammini al nostro fianco in modo tranquillo e rilassato sarà bene dedicarci all’insegnamento di questo comportamento quando è ancora cucciolo. Sara una cosa molto semplice. Correggere invece un comportamento ben radicato nella mente di un cane adulto, con una personalità ben definita, richiederà più tempo e pazienza. Ma cosa spinge un cane a tirare al guinzaglio? La soddisfazione che deriva dal raggiungimento dell’oggetto desiderato (autogratificazione). Cosa sarà utile fare e non fare per ottenere il comportamento che noi desideriamo?

Un errore che istintivamente viene commesso dai proprietari di cani che presentano questo tipo di comportamento è di trattenerli, così facendo istauriamo una sorta di competizione tra noi e lui, più sarà trattenuto e più cercherà di tirare. Si consiglia, come prima cosa di cambiare il tipo di collare, guinzaglio e comandi fino a quel momento utilizzati poiché i cani hanno capacità associative rispetto a persone, luoghi, cose e altri animali a dir poco sbalorditive. Dopodiché saremo pronti a dedicarci al lavoro di rieducazione. Prima cosa, scegliamo un luogo tranquillo e con un buon numero di bocconcini alla mano particolarmente appetitosi e graditi al nostro cane, con grande pazienza certosina da parte nostra, cominceremo col gratificare il nostro piccolo con un bravo ed un bocconcino ogni qualvolta spontaneamente egli tenti di avvicinarsi a noi, seguendoci. Al principio per rafforzare questo comportamento, chiaramente daremo al nostro cane molti bocconcini, mentre nessun premio quando il cane fa altro, faremo inversioni di marcia così da insegnare al cane maggiore attenzione su di noi, evitando strattoni. Facciamo questo esercizio per poco tempo, dovremo accontentarci anche di un solo passo al nostro fianco, così facendo le sue prestazioni miglioreranno. Questo metodo funziona a patto che la causa del tiramento non sia di origine traumatico, per quelli particolarmente paurosi o aggressivi occorrerà necessariamente rivolgersi ad un esperto di problemi comportamentali, per esaminare ed affrontare la problematica con metodologie più complesse.

Domenico Esposito

26 Aprile 2021 20:58 - Ultimo aggiornamento: 26 Aprile 2021 20:58
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi