17 Giugno 2021 - Aggiornato alle 07:54
MONDO ANIMALE
Come evitare che il nostro amico a quattro zampe abbai più del dovuto
26 Maggio 2021 12:48 —

Il cane utilizza l’abbaio per comunicare per cui a seconda di ciò che comunica c’è un abbaio diverso. Il cane abbaia per chiedere, per sofferenza, per eccitazione e gioia, per noia, per paura, perché è arrabbiato, può diventare anche un comportamento patologico. L’abbaio varia a seconda del tono basso o alto, prolungato con ululati o guaiti, in pratica ogni suono emesso ha un significato. Alcune razze abbaiano di più, ma l’abbaio è un comportamento e in quanto tale può essere incentivato o disincentivato dal proprio padrone e dall’ambiente dove vive.

Un cane che abbaia in continuazione può essere un problema stressante, soprattutto se abitiamo in un condominio, così per la paura che disturbi i condomini, al primo abbaio andiamo subito da lui e l’errore è fatto; il cane capisce che per attirare i suoi padroni basta l’abbaio.

C’è anche da dire che di solito i cani che abbaiano in modo insistente e continuamente hanno delle carenze: poca attività fisica, noia, morbosità, per cui si fissano sui rumori se stanno troppo tempo chiusi in casa a non fare niente, problematiche che si sono acuite anche a causa del covid-19.

Purtroppo più a lungo il cane attua un certo comportamento e più radicato diventerà, quindi è consigliabile rivolgersi ad un esperto educatore appena si nota qualcosa che non va.

Spesso sono i padroni ad incentivare l’abbaio con semplici informazioni sbagliate, quindi la causa non è sempre legata a problemi del cane tipo inspiegabile ansia d’abbandono, aggressività senza motivo o altri tipi di situazioni di disturbo psichico, casi quest’ultimi più complessi che richiedono l’aiuto di un comportamentalista esperto.

Basta poco per insegnare un comportamento ai nostri piccoli amici a quattro zampe. Per esempio,   per un cane che in presenza del proprio padrone abbaia a tutti, senza mostrare segni di paura o ansia, basta allontanare il padrone per qualche ora e il cane, di solito, fa amicizia senza problemi   e senza abbaiare.  In tal caso, la causa dell’abbaio del cane è il padrone, perché al minimo abbaio, lui lo accarezza per calmarlo pensando di fare la cosa giusta, ottenendo purtroppo il risultato opposto. In pratica il cane, con tale comportamento, pensa che al suo padrone fa piacere che lui abbai verso persone o suoi simili. Dobbiamo fare attenzione, quindi, all’informazioni che diamo ai nostri amici a quattro zampe, e che non basta leggere qualcosa in rete ma c’è bisogno di pratica fatta insieme ad un educatore esperto, altrimenti si rischia di fare confusione.

Una volta appreso di un comportamento problematico ci vorrà del tempo per insegnargliene un altro più gradito, quindi per far abbaiare meno il nostro cane richiederà del tempo, lavoro, pratica e coerenza con le giuste informazioni con tecniche rieducative ed adeguati comportamenti.

Innanzitutto non dovremmo mai dirgli di smetterla urlando, poiché potremmo stimolarlo ad abbaiare ancora di più, pensando che ci stiamo unendo alla sua comunicazione. Dopodiché insegnargli un comando preciso può essere la soluzione, affinché il nostro cane associ una parola a un comportamento, per esempio la parola basta o silenzio dobbiamo insegnargliela altrimenti lui non ci capirà mai. Una volta insegnata la parola Basta per esempio possiamo dare il comando di controllare l’abbaio pronunciando la parola Basta con voce calma e ferma.

La presenza di un educatore esperto sicuramente ci aiuterà a risolvere il problema nel più breve tempo possibile.

Domenico Esposito

26 Maggio 2021 12:48 - Ultimo aggiornamento: 26 Maggio 2021 12:48
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi