11 Novembre 2019 - Aggiornato alle 20:49
SPORT
Dimaro:
25 Luglio 2019 17:30 —

Poco meno di mezz’ora è durata la conferenza stampa di Carlo Ancelotti nel teatro di Dimaro Folgarida. Tanto mercato – ovviamente – a partire da Nicolas Pépé, i cui agenti sono arrivati in Trentino circa tre ore fa, ma anche un punto generale sulla rosa e sul ritiro che avrà il suo epilogo sabato mattina. 
Ha incontrato l'agente di Pepé? 
"Sì, l'ho incontrato perché era nel nostro hotel. L'ho salutato, come ho salutato gli altri agenti arrivati in questi giorni a Dimaro. L'altra settimana ne è arrivato uno importante, ma è normale che arrivino procuratori perché il club è qui ed è importante valutare tutte le opzioni".
È tra i suoi preferiti? 
"Siamo interessati, inutile nasconderlo. Ci sono trattative in corso, tutto può succedere".
In entrata, rosa sarebbe al completo con Pepé o serve ancora qualche pedina? 
"gli arrivi di Giovanni Di Lorenzo, Manolas ed Elmas hanno migliorato la rosa, se ci saranno altre occasioni sul mercato le valuteremo. Non faccio nomi, ma fino al 2 settembre si valutano le occasioni. Abbiamo preso tre obiettivi di mercato, profili che ci servivano".
Come vi siete trovati in queste settimane a Dimaro? 
"Benissimo. Le infrastrutture sono ottime. Non si capisce come il campo sia sempre perfetto, anche se ci alleniamo due volte al giorno. Abbiamo lavorato il giusto, non troppo. A oggi la squadra è molto stanca e c'è il rischio di fare figuracce, soprattutto se si provano cose nuove utili per il futuro. Abbiamo provato a pressare alti e non c'è venuto bene. Ma questa squadra deve pressare nella metà campo avversaria. L'abbiamo fatto male, ma l'importante sarà farlo bene dopo. Sono soddisfatto del ritiro, hanno lavorato tutti con continuità, a parte Karnezis che ha avuto un problema. La squadra pian piano prenderà forza fisica. Il carico poi sarà lasciato a parte, avremo partite importanti da giocare. Non avremo tempo e possibilità di recuperare, ma quando torneremo a Napoli avremo dieci giorni per lavorare ancora".
È un Napoli più forte dello scorso anno? 
"Vedremo la rosa al completo, poi si valuterà. Allan, Ospina, Ounas, Fabian sono ancora fuori. A livello qualitativo la rosa sarà migliore, questa qualità servirà per ottenere risultati migliori".
Con l'eventuale arrivo di Pepé, questo sarebbe un mercato all'altezza della Juve? 
"All'altezza del Napoli, lavoriamo per migliorare le nostre caratteristiche. Attendiamo il 31 agosto, per poi fare una valutazione più precisa. Al momento sono soddisfatto".
Notizie su James Rodriguez? 
"Non c'è ottimismo o pessimismo, interessa al club. Vediamo cosa accade".
Come considera Pepé tatticamente nel Napoli? 
"È un attaccante. Esterno? Sì, un attaccante esterno".
Ha la sensazione che l'affare James sia aperto? 
"Le trattative sono tutte aperte, c'è la volontà del Real di cederlo e c'è l'interesse del Napoli a prenderlo".
In questo ritiro c'è stato qualche ragazzo che ti ha fatto cambiare idea? 
"Gaetano mi ha fatto un'ottima impressione. Manolas non va scoperto, è un grande centrale, molto rapido. Va abituato a muoversi con gli altri, ma fa parte del normale processo di adattamento. Callejon? Può giocare in tutte le posizioni, ho provato Callejon al centro del campo per dare riposo a Zielinski. Può giocare in tutte le altre posizioni".
"Elmas? È un centrocampista moderno, è giovane ma ha giocato in tutte le posizioni. Anche come trequartista. Il calcio sta cambiando, si fa sempre più fatica a trovare lo specialista del ruolo. Oggi ai calciatori si chiedono cose diverse, perciò c'è una evoluzione. Elmas rappresenta il centrocampista moderno, come possono esserlo Fabian e Zielinski. Cioè calciatori in grado di giocare in qualsiasi posizione".
Arriveranno altri calciatori a centrocampo? 
"No, lì siamo a posto".
Pepé può giocare anche come prima punta? 
"Noi cerchiamo un profilo che possa dare qualità tra le linee. Anche Milik è un calciatore che utilizziamo spesso da prima punta, ma bravo con i piedi e nella sponda del gioco. Il profilo è quello: cercare un calciatore bravo tra le linee".
Ha parlato di due poltrone libere, cosa prevede? 
"Un miglioramento".
Come ha visto finora Insigne a sinistra? 
"Lo vedo bene, sereno, lavora. Lorenzo ha lo spirito giusto, sta facendo molto meglio. Che sia centro o centro-sinistra non cambia molto per me, adatteremo il sistema a quel modulo lì. Lui può essere decisivo tra le linee".
Col rientro di Fabian, resterà universale per caratteristiche o avrà un ruolo stabilito? 
"Ci sono tre calciatori che compongono la rosa dei centrocampisti. Tutti possono giocare tutti a sinistra o tutti a destra, ora proviamo Zielinski centrale. Le posizioni si possono cambiare anche a gara in corso. Ghoulam è rientrato bene, Mario Rui altrettanto. Stiamo provando la spinta dei due terzini, siamo squilibrati ma proveremo a trovare il giusto equilibrio. Per questo facciamo figuracce oggi, ma mi preoccuperei se tutto andasse bene in questo momento. C'è poca brillantezza, ma dalle cose negative si ottengono spunti interessanti".
L'eventuale arrivo di Icardi prevede la cessione di Milik? 
"No, nessun calciatore del Napoli al momento è sul mercato".
Nel suo Napoli Pepé e James giocherebbero insieme? 
"No perché non sono calciatori del Napoli".
Sono arrivati diversi agenti, tra questi c'è Giuffredi. Rui resta in organico, Hysaj resta a Napoli o va altrove? 
"Abbiamo intenzione di trattenere tutti quelli presenti qui. Poi, se ci sarà qualcuno che vuole provare nuove esperienze siamo qui ad ascoltare".
Il Napoli può arrivare oltre i sogni? 
"Questo Napoli può arrivare in alto, non so se oltre i sogni. Io parlerei, più che di sogni, di grande motivazione. L'obiettivo di vincere è presente in tutte le componenti della società, ma è chiaro che non debba diventare una ossessione".

25 Luglio 2019 17:30 - Ultimo aggiornamento: 25 Luglio 2019 17:30
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi