24 Luglio 2019 - Aggiornato alle 08:33
SPORT
Dimaro: Ancelotti, Ghoulam e Di Lorenzo rispondono alle domande dei tifosi
10 Luglio 2019 15:35 —

Nella serata di ieri, Carlo Ancelotti, Faouzi Ghoulam e Giovanni Di Lorenzo – unico acquisto presente a Dimaro – hanno risposto alle domande dei tifosi.

- ANCELOTTI -

"L’obiettivo è fare meglio dell’anno scorso. L’impressione è che la squadra potesse dare di più anche l’anno scorso. Di certo abbiamo maggiori certezze, abbiamo trascorso una stagione insieme e sono fiducioso sulla crescita del gruppo.Abbiamo vinto tante partite, ma il rammarico è che avremmo potuto e meritato di vincerne di più".

James che ruolo potrebbe occupare in campo?

"Non so se arriverà, ma lo conosco benissimo e potrebbe ricoprire più ruoli. È un talento versatile che può adattarsi ad ogni soluzione. Adesso c’è molta attesa e frenesia, ma ci vorrà tempo e pazienza per sapere il futuro di James. Noi speriamo sia in maglia azzurra".

Giocherete ancora con il modulo 4-4-2?

"Il modulo credo sarà simile a quello dello scorso anno, con la fase di costruzione in cui alterneremo il sistema di gioco. I numeri sono legati solo all’aspetto della fase difensiva, poi in possesso palla dobbiamo valorizzare le caratteristiche dei nostri uomini. Il famoso 4-4-2 si può vedere quando la palla non ce l’hai e quando sei posizionato in situazione passiva".

Come si è trovato al suo primo anno al Napoli?

"Mi sono trovato benissimo con tutti, con la Società, con il gruppo, con la città, con lo staff e con i tifosi. Lo considero un anno interlocutorio che possa essere propedeutico ad una seconda grande stagione. Ho grandi motivazioni e sono certo che faremo le mosse giuste per migliorare.

Cosa bisogna fare per essere competitivi per il vertice?

"Sarà importante avere intorno ancor più entusiasmo anche al San Paolo. La spinta dei tifosi può essere fondamentale. Poi il resto dobbiamo farlo noi con la squadra in campo per colmare il gap con la Juventus. Bisogna giocare con qualità e maggiore continuità rispetto alla scorsa stagione. Siamo fiduciosi di poterci riuscire”.

Riuscirete a fare strada anche in Champions League?

"L’anno scorso abbiamo beccato un girone difficilissimo e siamo stati a un passo dal superare il turno. Quest’anno dipende molto dalla nostra crescita, ma speriamo anche di non avere un sorteggio così duro, anche se poi abbiamo battuto i campioni d’Europa al San Paolo".

Cambierebbe Insigne con Icardi?

“No. Insigne è il capitano del Napoli e siamo felici che stia con noi”

Quali giocatori state cercando sul mercato?

“Sicuramente giocatori di qualità, che però abbiano il pieno desiderio e l’entusiasmo di giocare con il Napoli. Questo per noi è un aspetto fondamentale”.

Preferisce vincere lo scudetto o la Coppa Italia?

“Tutt’e due…”.

- GHOULAM -

"Per me è la settima stagione a Napoli e ho un legame speciale con la città, mi sento uno di voi ed ho la grande fortuna di sentirmi a casa. Poi sono in uno spogliatoio molto unito che per me è una vera famiglia".

"Sto facendo il massimo per tornare al meglio, mi sono allenato tanto durante le vacanze, ho saltato la Coppa America per dare tutto e arrivare al top con la maglia azzurra".

Ti piacerebbe restare a Napoli a vita?

"Ho un contratto di tre anni ancora e poi si vedrà. Di certo qui sto benissimo e spero di rimanere tanto tempo. Ma soprattutto vorrei vincere, perché come dice il mister: è giunto il momento di vincere. Ci stiamo provando da 6 anni e spero sia l’anno buono".

Quanto vale l’arrivo di Manolas?

“In questo gruppo ci sono già giocatori fortissimi e chi arriverà ci darà ancora maggiore forza”.

- DI LORENZO -

Che impressione hai avuto al tuo arrivo al Napoli?

"Non ho ancor conosciuto bene la città, ma in compenso ho conosciuto un gruppo stupendo che mi sta aiutando tanto. È già nata una bella unione tra noi, anche perché la solidità di una rosa può portare lontano".

Hai un idolo?

"Non ho un calciatore al quale mi ispiro ma cerco di prendere un po’ da tutti i compagni che ho avuto sinora".

Che differenze hai trovato tra l’ambiente di Empoli e quello azzurro?

"Sicuramente quando sei in un grande Club ci sono più responsabilità, ma anche la possibilità di crescere. Io sono qui per dare il massimo e spero di essere all’altezza".

Cosa hai provato quando il Napoli ti ha chiamato?

"È stata una bellissima emozione. Non me l’aspettavo. Per me è un motivo di grande orgoglio e spero di ripagare la fiducia del Club disputando una grande stagione, sia io che la squadra".

“Se la Società ha investito su di me significa che ha stima e che punta sulla mia professionalità ed io ho una  grande motivazione per dare tutto per la maglia azzurra".

Giovanni Spinazzola

10 Luglio 2019 15:35 - Ultimo aggiornamento: 10 Luglio 2019 15:35
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi