21 Luglio 2018 - Aggiornato alle 13:36
SPORT
Dimaro: Napoli, squadra camaleontica con Fabian Ruiz elemento chiave
13 Luglio 2018 17:49 — di Giovanni Spinazzola

Il Napoli continua a lavorare a Dimaro alacremente, sotto gli sguardi vigili di Carlo Ancelotti e del suo staff. Gli azzurri hanno svolto stamane la prima ed unica seduta giornaliera prevista per oggi, con pomeriggio di riposo per i calciatori. Inizio dell’allenamento con una prima fase di riscaldamento a secco successivamente lavoro tecnico tattico a campo grande per poi svolgere esercitazioni su calci piazzati. Chiusura con lavoro di scarico in palestra. Gli azzurri sono reduci dalla serata di ieri che ha visto la rosa cenare e divertirsi in un ristorante della zona; karaoke per i nuovi Verdi e Fabian Ruiz ma scatenato anche Carlo Ancelotti, alle prese con le canzoni in napoletano ed un ottimo “o surdato ‘nnamurato”. La squadra si allena sempre sul 4-3-3 ma si inizia a vedere anche la mano di Ancelotti; squadra camaleontica, prove di 4-4-2 (in verità un 4-2-4 considerato come gli esterni fossero Verdi ed Ounas, due ali d’attacco) ma anche di 4-2-3-1, con Fabian Ruiz elemento chiave della squadra. Cambierà anche il modo difendere sui calci piazzati; da una difesa a zona si passerà ad una mista, con tre calciatori a marcare a uomo, cinque a fare densità e ad occuparsi della “zona” e due al limite dell’area per far ripartire l’azione.  Sul fronte mercato, invece, è calma apparente; la dirigenza azzurra lavora per completare la rosa con un terzino destro – niente D’Ambrosio, Sabaly o Gaspar le alternative ma dipenderà molto dalla tenuta fisica di Ghoulam – e poi soprattutto l’opportunità di portare in azzurro il grande colpo. Serviranno, però, almeno 10 giorni per ulteriori sviluppi, perché l’obiettivo è Edinson Cavani; il bomber uruguaiano, però, darebbe il via ad una girandola di attaccanti al momento impossibile da far partire a mondiale in corso. La volontà di fare bene c’è eccome, l’intenzione di portare in azzurro un top player anche, perché De Laurentiis è stato ferito nell’orgoglio dal colpo Ronaldo e vuole rispondere a modo suo. Con i botti.

Giovanni Spinazzola

13 Luglio 2018 17:49 - Ultimo aggiornamento: 13 Luglio 2018 17:49
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi