13 Novembre 2018 - Aggiornato alle 05:54
CRONACA
Formia: Conflitto a fuoco con i Carabinieri di Giugliano mentre arrestano un latitante affiliato al clan di Sant'Antimo. Tre arresti. Un ferito piantonato in rianimazione
13 Gennaio 2018 11:27 —

Intorno alle ore 20:30 di ieri sera a Formia (LT), i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Giugliano in Campania, all’esito di mirata attività, localizzavano e catturavano il latitante Ronga Filippo, classe 76, pluripregiudicato, ritenuto affiliato al clan camorristico “Ranucci” operante in Sant’Antimo e comuni limitrofi, ricercato dall’aprile 2013, poiché colpito da un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Avellino per una pena da espiare di 4 anni di reclusione per rapina e da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per il medesimo reato. Nella circostanza, l'uomo veniva intercettato in Piazza Sant’Erasmo a Formia, mentre si spostava a piedi accompagnato da un uomo e da una donna. Fermati dai militari, il latitante opponeva immediatamente una forte resistenza da cui scaturiva una colluttazione. In tale frangente, il Ronga estraeva una pistola semiautomatica cal. 9x21 marca Tanfoglio, poi risultata con matricola abrasa, carica e con il colpo in canna, puntandola contro un militare. Un altro Carabiniere, quindi, vista la situazione di imminente e grave pericolo, esplodeva tre colpi con l’arma d’ordinanza, attingendo il RONGA alla regione toracica e a una gamba. Per le ferite riportate, l'uomo è ricoverato presso l’Ospedale Civile di Formia, in prognosi riservata e piantonato in stato di arresto per tentato omicidio, porto abusivo di arma clandestina e resistenza a pubblico ufficiale. Nel medesimo contesto, i due accompagnatori del ricercato venivano tratti in arresto per favoreggiamento, resistenza e lesioni personali e tradotti rispettivamente presso le case circondariali di Cassino e di Roma Rebibbia, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

13 Gennaio 2018 11:27 - Ultimo aggiornamento: 13 Gennaio 2018 11:27
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi