24 Settembre 2021 - Aggiornato alle 04:21
SPORT
Genoa-Napoli: 1-2 - Le pagelle di Giovanni Spinazzola
29 Agosto 2021 21:24 —

Meret 5,5: fortunato perché il gol gli viene annullato; il portiere azzurro commette due leggerezze su prese difettose che potevano costare carissimo.

Di Lorenzo 5,5: spinge poco, un passo indietro rispetto alla gara contro il Venezia. E come se non bastasse, si dimentica anche di Cambiaso in occasione della rete genoana.

Manolas 5,5: il centrale greco, blindato da Spalletti, dimostra il perché sia così importante. Chiusure pulite, interventi in anticipo e sempre grande attenzione.

Koulibaly 7: dalle sue parti non si passa e, piamo piano, se ne accorgono tutti i calciatori del Genoa. Anticipi, chiusure e via a rilanciare l’azione. Che giocatore!

Mario Rui 6,5: dai suoi piedi parte la punizione che Petagna trasforma in gol, quello del definitivo 2-1. Il terzino attacca e chiude, mostrando gamba e voglia di fare.

(90’+2 Juan Jesus s.v.).

Fabian Ruiz 6,5: partenza in sordina poi dal cilindro il sinistro malefico che apre le marcature. Da quel momento lo spagnolo cresce e nel momento critico della gara tiene palla mettendola in cassaforte.

Lobotka 6,5: è un altro giocatore rispetto a quello sovrappeso visto con Gattuso. Lo slovacco dirige il gioco, smista palloni ed è sempre nel vivo dell’azione.

Elmas 6,5: agisce mezz’ala ma in realtà gioca da centravanti aggiunto. I suoi inserimenti sono puntuali e, pur non arrivando al gol, è un pericolo costante per la difesa di casa.

(dal 90’+2 Gaetano s.v.).

Politano 6: l’assist per Fabian Ruiz unica perla di una gara quasi sottotono, di certo non alla sua altezza. Un paio di tiri innocui verso Sirigu, qualche buon movimento e poco altro. Si nota soprattutto in fase difensiva, puntuale e prezioso nei ripiegamenti.

(dall’82’ Petagna 7: criticato, dato in partenza, entra ed impiega 2’ a realizzare il gol pesantissimo che vale tre punti. Il bomber ha la cattiveria giusta, la fame dei grandi cannonieri e mostra la sua pasta. Ed il “resti qui” detto da Spalletti potrebbe voler significare qualcosa e cambiare il suo futuro prossimo). 

Insigne 6,5: agisce falso nueve ed i suoi movimenti sembrano quelli di attaccante consumato. Svaria su tutto il fronte dell’attacco ed è sempre più leader della squadra. Scheggia pure il palo.

Lozano 6: il messicano non è ancora al top e si vede. Un paio di buoni spunti, un gol sfiorato e poco altro.

(Dal 70’ Ounas 7: un terremoto che sconquassa la difesa del Grifone. Palla al piede è imprendibile, sembra un Frecciarossa 1000. Tecnica e qualità, a vederlo si capisce il perché Spalletti l’abbia blindato).

Spalletti 7: indovina i cambi e vince una gara che s’era complicata di botto. La sua mano già si vede.

29 Agosto 2021 21:24 - Ultimo aggiornamento: 29 Agosto 2021 21:24
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi