20 Novembre 2018 - Aggiornato alle 17:25
SPORT
GENOA-NAPOLI: Le pagelle di Giovanni Spinazzola
10 Novembre 2018 23:22 —

Redigere le pagelle, considerate le condizioni del terreno di gioco, è quasi impossibile. Ma ci proviamo.

Ospina 6,5: sul gol non può nulla, ma tante le uscite alte ed è sempre puntuale e preciso.

Hysaj 5,5: non una gran gara per l’albanese che ha grandi responsabilità sulla rete di Kouamé. Avrebbe la possibilità di spingere di più ma non lo fa.

(Dall’82’ Malcuit s.v.)

Albiol 6,5: nel pantano del Marassi, lo spagnolo non perde mai la bussola e contiene bene sia Piatek che Kouamé, seppur a fatica. È parte attiva nel gol del 2-1 definitivo.

Koulibaly 7: suona la carica quando il Napoli è sotto. Ferma Piatek in ogni modo, blocca tutti gli avversari e parte anche all’arrembaggio del fortino avversario. Giocatore completo.

Mario Rui 6: dalla sua fascia proprio non si può giocare nella ripresa ed il portoghese se la cava come può. Dal suo piede parte la punizione che porta al gol del 2-1.

Callejon 6: lo spagnolo, stavolta, non riesce a dare il cambio di passo alla squadra. Sulla fascia destra non incide come dovrebbe.

Allan 7,5: il solito brasiliano uomo ovunque. Recupera palloni, ferma gli avversari, riparte palla al piede e tenta la conclusione in porta. Cosa deve fare di più?

Hamsik 5,5: non inizia bene, con qualche palla persa di troppo. Lo slovacco, poi, gioca anche peggio nella ripresa ma in quel caso è oggettivamente impossibile farlo visto l’acquitrino.

Zielinski 5,5: il compagno di errori dello slovacco. È sua la palla sanguinosa persa in mediana da cui nasce il gol genoano. Un tempo deludente e via negli spogliatoi.

(Dal 46’ Fabian Ruiz 8: entra e cambia la partita. Giganteggia a centrocampo; recupera palloni, segna il gol del pareggio e gioca una gara superba. Nel finale, poi, il pallone gli resta incollato ai piedi. Pazzesco).

Insigne 6: centra un palo al 12’ che grida ancora vendetta; poi, però, con il passare dei minuti sparisce. Lorenzo, stasera, è poco Magnifico, colpa anche del campo non adatto alle sue caratteristiche tecniche.

Milik 5,5: il polacco ha la grande occasione dal 1’ ma spreca tutto. Ha sul piede il pallone dell’1-1 ma lo spara su Radu. Dovrebbe fare di più.

(Dal 46’ Mertens 6,5: il belga entra e regala verve e vivacità all’attacco azzurro. Sfiora il gol, poi serve l’assist per la rete del pareggio. Nonostante il campo impietoso, lotta come un leone).

All. Ancelotti 7: anche stavolta ha ragione lui. Corregge gli errori a fine primo tempo con gli ingressi di Fabian Ruiz e Mertens e vince la partita su un campo impossibile.

10 Novembre 2018 23:22 - Ultimo aggiornamento: 10 Novembre 2018 23:22
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi