22 Luglio 2018 - Aggiornato alle 01:13
SPORT
Gli annunci ufficiali in casa Napoli
05 Luglio 2018 18:09 —

Giornata di annunci ufficiali in casa Napoli. Dopo le visite mediche svolte tra martedì e ieri, sono arrivate anche le comunicazioni relative agli ingaggi di Alex Meret e Fabian Ruiz, portiere e centrocampista, terzo e secondo acquisto – in ordine temporale – di questa estate napoletana, nell’attesa dell’ufficialità di Orestis Karnezis e, soprattutto, dei colpi in grado di far infiammare la piazza.  “Il Napoli comunica di aver acquisito a titolo definitivo dall'Udinese le prestazioni sportive di Alex Meret che ha sottoscritto un contratto fino al 30 giugno 2023”, si legge sul sito della società partenopea. Già, ma chi è Meret? È un portiere decisamente promettente, tra i migliori prospetti per il futuro italiano insieme a Gigio Donnarumma. Al momento è il titolare nell’Under 21 ma vanta già tre convocazioni nella Nazionale maggiore e non è escluso che, con Mancini, rientri stabilmente nel giro dell’Italia A. E’ cresciuto nelle giovanili dell’Udinese ma nelle ultime due stagioni ha giocato a Ferrara, difendendo i pali della SPAL. Ha conquistato la promozione in A da titolare nella stagione 2016/2017 per poi disputare solo 13 presenze in A nella scorsa stagione causa qualche malanno fisico di troppo, tra cui una fastidiosa pubalgia. Nella scorsa stagione ha esordito in serie A in Spal-Inter 1-1 del 28 gennaio 2018. Vanta quattro presenze nella Under 16, 13 nella Under 17, 2 nella Under 18, 19 nella Under 19 ed una presenza nella Under 21: Italia-Norvegia 1-1 a Perugia del 22 marzo 2018.  “Il Napoli comunica di aver acquisito a titolo definitivo dal Real Betis le prestazioni sportive di Fabian Ruiz Pena che ha sottoscritto un contratto fino al 30 giugno 2023”, l’altro annuncio di giornata, il primo in ordine temporale.  Fabian Ruiz Pena, costato 30 milioni di euro, l’importo della clausola di rescissione con il Betis Siviglia, è nato a Los Palacios y Villafranca, in Spagna, il 3 aprile 1996. È cresciuto nel settore giovanile del Betis Siviglia (o real Betis, come viene chiamato in Spagna) per poi passare al Betis B – la seconda squadra del club biancoverde – nel 2014. Due stagioni in prima squadra, nella Liga, e trasferimento all’Elche per una stagione. Ritorna al Betis e s’impone agli occhi dell’Europa intera con una stagione di spessore, con il club che chiude il campionato conquistando la qualificazione all’Europa League, decisamente storica per la società, capace di finire davanti ai cugini del Siviglia. Sono 50 le presenze con tre gol nella Liga per il centrocampista capace di regalare sostanza e fisicità alla mediana, oltre ad avere una grandissima qualità tecnica. Ex Under 19 spagnolo, attualmente il ragazzo è un pilastro della selezione Under 21 delle Furie Rosse.  Ecco il messaggio d’addio del calciatore rivolto al Betis Siviglia, suo ex club. "Il mio cuore batte biancoverde da quando ho 8 anni, per questo oggi è così difficile, per me, dire addio alla squadra che m'ha visto crescere e che mi ha dato tutto come calciatore. L'ultima stagione è stata speciale per tutti noi e per fortuna sono stato parte di questo grandissimo gruppo che è riuscito a tornare in Europa. Credetemi, non è stata una decisione facile, quindi voglio ringraziare la mia famiglia, i miei amici e i miei compagni per il loro sostegno. Voglio dedicare un pensiero speciale proprio a questi ultimi per tutto quello che mi hanno insegnato durante questi anni e a tutti i membri del club, siete e sarete parte di di me, ogni successo da me raggiunto è arrivato grazie a voi. Sono sicuro, in futuro le nostre strade si incroceranno ancora. Vi dedico il meglio".

Giovanni Spinazzola 

05 Luglio 2018 18:09 - Ultimo aggiornamento: 05 Luglio 2018 18:09
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi