24 Gennaio 2021 - Aggiornato alle 13:40
POLITICA
Ha ragione De Luca. Siamo nelle mani del Padreterno, le zone a colori sono una buffonata e l'unica zona rossa in Campania è quella dell'Aglianico
28 Novembre 2020 18:00 —

Ha ragione De Luca. L'unica zona rossa della Campania è quella dell'aglianico, siamo nelle mani del Padreterno e le zone a colori sono una grande buffonata. Prova ne è l'immagine di inciviltà che abbiamo dato in occasione degli assembramenti che ci sono stati l'altra sera, in totale spregio della zona rossa, del coprifuoco e della tutela della salute pubblica. L'altra sera, e non è comunque una giustificazione, si è voluto esprimere, seppur in malo modo, un sentimento comune di tristezza e vicinanza ad un uomo, un atleta, un genio, il più grande fuoriclasse di sempre che ha segnato la storia del calcio e il riscatto di Napoli, che di colpo passò al centro del calcio mondiale. 

Che sentimento esprimiamo oggi, invece, assistendo agli ennesimi assembramenti senza alcun controllo nella quasi totalità della città?  Basta dare uno sguardo al Centro ed al Vomero e ci accorgiamo che, purtroppo, c'è ancora molta gente che non ha capito o non vuol capire che questo virus è subdolo e sempre in agguato. Non si vuol capire che i comportamenti incivili mettono a rischio la salute pubblica e vanificano gli sforzi enormi che stanno mettendo in campo gli operatori sanitari per fronteggiare la pandemia.

Con centinaia di migliaia di persone in strada qualcuno poi ci dovrebbe spiegare che senso ha tenere chiusi solo i negozi di abbigliamento? Mah, Mistero della fede. E allora siamo nelle mani del Padreterno veramente, perchè chi deve assumere decisioni forti se ne lava le mani come Ponzio Pilato e chi deve intervenire si trincera dietro mille cavilli. Eppure Papa Francesco, per restare in chiave ecclesiastica, ci ha chiarito che la vita stessa è il tempo delle scelte, forti e decisive. Si riferiva sicuramente ad ognuno di noi, ma probabilmente anche a chi ci Governa.

  

28 Novembre 2020 18:00 - Ultimo aggiornamento: 28 Novembre 2020 18:00
Altri contenuti
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi