06 Febbraio 2023 - Aggiornato alle 17:25
MONDO ANIMALE

Il cartello “Attenti al Cane” e le responsabilità del proprietario

09 Gennaio 2023 11:37 —

Il cartello “Attenti al Cane” apposto all’esterno della propria proprietà privata non è sufficiente ad esonerare dalla responsabilità in caso di aggressione a terzi da parte del proprio animale. L’apposizione del cartello “Attenti al Cane” non è obbligatoria e non ha alcun valore legale, costituisce un mero avviso ed è irrilevante ai fini della responsabilità civile e penale, così come afferma la Cassazione.

Il principio di fondamentale importanza in questi casi è dato dall’articolo 672 del codice penale: chiunque lasci libero il proprio animale pericoloso o non lo custodisce con le dovute precauzioni è punito con una sanzione amministrativa fino a 258 euro. Il proprietario o custode del cane responsabile di un’aggressione è responsabile e soggiace alla stessa sanzione anche quando lo affida a persona inesperta.

Pertanto il proprietario o custode è obbligato a risarcire i danni che il proprio cane cagiona. Inoltre, oltre alla sanzione amministrativa, il proprietario o custode del cane è perseguibile anche penalmente per il reato di lesioni personali colpose (articolo 590 del Codice Penale), se il danneggiato presentasse querela alle forze dell’ordine, in questo caso, in base ai danni fisici riportati, il proprietario o custode dell’animale sarebbe punibile da un minimo periodo di reclusione di tre mesi per lesioni lievi fino ad un massimo di due anni per lesioni gravissime. Poi esistono altri tipi di reati di lesioni personali art. 582, la cui gravità dipenderà dalla durata della malattia cagionata all’aggredito.

Pertanto, il consiglio è di adottare sempre tutte le precauzioni necessarie per prevenire ed impedire eventuali aggressioni a terzi, anche all’interno della propria abitazione. A tale proposito si utilizzino sempre strumenti adeguati a gestire il proprio animale considerando le caratteristiche della razza e della mole, quindi prodotti di qualità e consigli dagli esperti commercianti e veterinari, educatori e comportamentisti specializzati del settore.

Domenico Esposito

09 Gennaio 2023 11:37 - Ultimo aggiornamento: 09 Gennaio 2023 11:37
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi