14 Ottobre 2019 - Aggiornato alle 20:16
SPORT
Il Napoli a Miami. Intervista al Presidente del Napoli club New York Ribalta di Giovanni Spinazzola
07 Agosto 2019 09:34 —

Il Napoli tra poche ore (alle 01:00 italiane) scenderà in campo a Miami, all’Hard Rock Stadium di Miami per la prima delle due sfide previste contro il Barcellona. La Redazione de “I Fatti di Napoli” ha quindi contattato, in esclusiva, Giovanni Iovine, dipendente della PSG Academy ma, soprattutto, Presidente del Napoli club New York Ribalta.

Com’è nata l’idea di creare un Napoli club a New York?

Il Club Napoli New York a Ribalta nasce dopo la chiusura del mio locale, il Borgo Antico, dove avevo creato un club dedicato al nostro Presidente con Nedo Bellucci, Luca Dombre, Carmine Ercolano e Rosario Procino. Quest’ultimo ha poi aperto Ribalta con lo chef Pasquale Cozzolino, ristorante e luogo ideale per incontrarsi e vedere le gare del Napoli. Un vero rifugio azzurro.  

Quanti iscritti conta?

Contiamo ad oggi 300 iscritti e più di 4000 fan sui social media. E siamo in continua espansione. D’altronde il marchio Napoli – come ha raccontato uno studio di Forbes – attira sempre più fans negli States, soprattutto dopo lo sbarco su Amazon dello store virtuale.

Seguirete il Napoli sia a Miami che a Detroit?

Io e Francesco Campolongo andremo in Florida, Rosario Procino, Luca Dombre, Carmine Ercolano e Pasquale Cozzolino saranno a Detroit. Ci siamo divisi equamente. A Miami sarò con i miei figli Diego e Sarina.

Ha detto Diego? Immaginiamo che quel nome sia in onore…

Esattamente. Il nome Diego è proprio in onore di Maradona e anche della mamma, argentina. Per mio figlio, 15 anni, sarà un’emozione fortissima, è la prima volta che vedrà il Napoli allo stadio. 

Era da tanto tempo che aspettavate il Napoli negli USA. Vi piacerebbe l’idea di vederlo più spesso negli States?

Certo. Io vivo negli Stati Uniti da 25 anni ed il Napoli ne mancava da 30, da una partita giocata allo Yankee Stadium contro i Cosmos di Pelè e Chinaglia.

Quanto è vasta la comunità napoletana a Miami?

La comunità napoletana a Miami conta più di mille persone, quasi tutte incentrate nella ristorazione. Fratelli la Bufala, Munaciello e Leggenda sono ritrovi abituali per i nostri conterranei.

Avete incontrato il Presidente De Laurentiis?

Speriamo di poterlo fare; sono tre giorni che dialoghiamo con loro. Per gli azzurri, questa, è la prima grande trasferta Oltreoceano e concediamo loro un po’ di alibi. L’organizzazione, infatti, è stata deficitaria, quasi tutto last minute. Il Barcellona, invece, ha creato un vero e proprio evento nell’evento. I catalani, ad esempio, hanno organizzato una vera e propria festa di quattro ore, con cantanti e calciatori a firmare autografi. Questi eventi sono una ghiotta occasione di marketing, purtroppo poco sfruttata in Serie A. 

Avete mai organizzato una trasferta per vedere il Napoli al San Paolo? 

Certo. Siamo stati al San Paolo, ma anche a Madrid e Liverpool nelle trasferte europee degli azzurri.

07 Agosto 2019 09:34 - Ultimo aggiornamento: 07 Agosto 2019 09:34
Altri contenuti
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi